Italiani razzisti?

Разместить рекламу на «Италия по-русски»
Изображение пользователя Souleyes.
Siccome mi e' capitato alcune volte, parlando con stranieri extracomunitari, di sentirmi dire che nei consolati, nelle questure ed uffici vari, si sono sentiti trattare come cittadini di serie B e con disprezzo attraverso sguardi e comportamenti, vorrei chiedere: Secondo voi gli italiani sono razzisti? Gradirei che frequentatori del forum esprimessero liberamente ed apertamente le loro impressioni, opinioni, ed esperienze al riguardo.

Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, vedo che le cose dette con le buone non le capisci. Tutto quello che hai scritto dopo il mio ultimo intervento serve solo a giustificarti (a proposito, non ho nemmeno letto, visto che di nuovo c'era tanta "acqua"). Ti ho chiesto di stringere, ma visto che continui con la logorrea, il discorso e' chiuso.
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, mi piacerebbe discuttere sui diversi argomenti ma purtroppo adesso non avrò tempo per partecipare alle discussioni. Perciò devo lasciare tutto ciò per il momento. Ti auguro buon prosseguimento e salutami Hobi che è sparito.. Appena avrò tempo particeperò volentieri alle vostre calde discussioni.. :flyaway:
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Vedi che parli per sentito dire e per tue supposizioni?!
Visto che in Italia non c'e' razzismo, ti presento un nuovo ente: l'Ufficio nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) http://www.adnkronos.com/Speciali/P_o/NotizieManuali/03_1611.html
Ti avevo chiesto di fare in modo di essere piu' obbiettiva e corretta, tu in tutta risposta non sapendo, piu' che cosa ribadire a quanto affermavo io con prove concrete, hai pensato bene di distorcere il discorso. Vedo che sei molto abile nella mistificazione: tagli parti dei discorsi prendi solo cio' che ti fa comodo per manipolarlo a tuo piacimento senza lasciare il discorso da me fatto completo con il significato ed ed il soggetto al quale era rivolto. Cosi' facendo hai distorto tutti i miei ragionamenti per piagarli a tuo. TU hai detto che la lega Nord aveva tradito i suoi elettori quando io ti ho portato dei dati concreti hai pensato bene di tagliare il testo lasciando la frase finale per fare un elenco di siti che fanno della propaganda. Di questo passo anche io ti potrei portare pagine intere di giornali dal Corrieriea a Repubblica alla Stampa eccetera, che parlano di delinquenza commessa da extracomunitari. Solo che se uno generalizza dicendo che gli stranieri sono tutti delinquenti, voi, giustamente, vi offendete perche' non e' vero; al contrario se uno dice che non e' vero che in Italia il razzismo e' cosi' diffuso voi fate di tutto per negarlo. Questo e' un pessimo mono di esser obiettivi. Hai detto che in Italia esiste l'Ufficio nazionale Antidiscriminazioni Razziali? Ti riporto la prima frase dell'articolo che citi. ''L'Italia e' un paese solidale e ospitale ma si possono trovare cittadini che hanno una certa resistenza nei confronti del diverso. Sono comportamenti che vanno cambattuti fermamente e contro cui lo Stato con questo Ufficio nazionale costituisce un presidio di tutela a garantire chi subisce questo tipo di discriminazioni''. Se e' stato creato signifca che l'Italia non e' un paese razzista se lo fosse come lo era la Geramania ai tempi del nazismo non si creerebbero simili strutture. Ti informo, se non lo sai ancora, che abbiamo anche il Ministero per la Difesa; ma non mi risulta che qualche nazione ci abbia attaccato! :lol: vedi che non ragioni e parti da preconcetti!
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Se non sto attento cosa succede?
Normalmente su qualsiasi forum le accuse gravi contro qualsiasi persona (ancor peggio contro l'amministratore) finisce con il BAN, se la persona che li lancia non corregge il proprio comportamento. Le regole di comportamento civile vanno rispettate anche in internet.
Normalmente le "accuse gravi" anche all'amministratore vengono punite se infondate: io le ho circostanziate con esempi. Percio' le regole civili che implicano che le calunnie vanno punite ma le affermazioni logiche devo essere rispettate. Punire chi fa affermazioni concrete significa censure e/ dittatura. Io ho detto che non hai tenuto un comportamento scorretto sostenendo una tesi basata su quanto hai scritto e fatto in questo dialogo in questo senso le conclusioni le tiro dopo rispondendo alle tua affermazioni successive.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Prima dici ... (ma poi dici ...): mi sembra tu abbia le idee confuse!?
Devi ammettere che se TU non hai capito il mio tono ironico sull'argomento, non significa che non era cosi'.
Ti suggerirei sei e' vero quanto dici, di stare piu' attenta nel fare dell'ironia di questo genere perche' tu rivesti il ruolo di amministratore di questo sito e non ti puoi permettere di dire che sei razzista nemmeno in tono iranico se non ben evidenzato (io lo eviterei in ogni caso). Inoltra anche qui chi legge non capisce a cosa ti riferisci ed ho dovuto specificare che la tua ironia era sul tuo ammettere di essere razzista. Accidenti che dimenticanza. :)
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Anche io parlo per esperienza personale e non per sentito dire.
Esperienza personale di essere straniero in Italia? :lol:
Esperienza personali di italiano trattato male da altri italiani e soprattutto da funzionari pubblici: che siano stati razzisti verso uno di Milano? :lol:
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Mi sono permesso di farti notare che tu non sei obbiettiva e non cerchi di essere MODERATA nelle tue considerazioni (non significa annulare il propio pensiero ma ragionare con piu' calma ed obiettivita').
Finora ho ragionato con l'obbiettivita' ed estrema calma. Sei tu che "alzi la voce" scrivendo in nerretto :) Ho espresso la mia opinione, basandomi sull'espeirenza personale con sana ironia, obiettivita' e calma. Mentre tu stai negando le cose evidenti sull'argomento.
Io ho "alzato la voce" solo un paio di volte per sottolineare la mancanza di correttezza e da parte del moderatore, dato che questo e' molto grave in un forum. Analizziamo il tuo comportamento corretto, calmo, obiettivo ed ironico: Ironia ne ho trovata poca e a senso unico: solo verso di me e gli italiani, mai verso i russi. Riguardo alla calma ti riporto quanto hai scritto: "Vista la situazione, l'Italia dovrebbe non far piu' entrare gli stranieri. Altrimenti e' un controsenso a quello che dici tu. Allora fate venire gli stranieri per pulirvi i cessi, vero? " Se questa e' una frase calma chissa' quando odi qualcuno! Obiettivita': Non ti ho ancora sentito dire un solo difetto della tua gente, hai solo fatto elogi a loro e "sputato veleno" sugli italiani generalizzando sul razzismo "Gli italiani sono Razzisti". Se tu fossi stata obiettiva e corretta avresti dovuto dire che nonostante tutto ci sono degli italiani intolleranti. Io non ho MAI generalizzato sugli stranieri. Se dovessi guardare la "evidenza", come dici tu, dovrei constatare che le pagine di cronaca sono piene di extracomunitari che commettono reati, e percio' dovrei dedurne che gli extracomunitari sono delinquenti. Siccome sono corretto ed obiettivo, me ne guardo bene dal farlo (ora, mi raccomando taglia il mio discorso e lascia solo la frase "gli extracomunitari sono delinquenti" cosi' puoi controbattere che sono un razzista). Correttezza: Ti sei permessa di tagliare i miei ragionamenti per poter rispondere come meglio potevi ai fatti e che ti avevo sottoposto, nascondendo cio' che faceva comodo nascondere (vedi quanto ho detto sopra), non avendo argomenti su quanto da me sostenuto (vedi per esempio i voti sulla Lega Nord ed elettorato scontento in seguito alle legge che ha regolarizzato gli stranieri alla quale tu hai risposto con una seri di siti che parlano di razzismo). Le frasi hanno cambiato completamente il significato: hai appreso bene l'arte delle cattiva informazione e della mistificazione. Visto quanto sopra posso affermare: Questo non e' un modo corretto di fare il moderatore. Non lo scrivo in maiuscolo o in neretto per non dare fastidio alle tue sensibili orecchie. :lol:
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
accetta la critica per migliorare questo forum
Le proproste di come migliorare nostro forum si depositano qui: http://www.italia-ru.it/forum/viewforum.php?f=19
Provvedero' su tuo consiglio ad inserire la mia proposta perche' i moderatori siamo piu' moderati, obbiettivi e meno furbi nel manipolare le riposte. Vedremo sei verra' accettata: DA TE! Fino ad ora non l'hai fatto, anzi hai peggiorato il tuo modo di comportarti. Quindi risparmiati il sarcasmo del tipo: scrivi pure tanto qui comando io?! La frase che hai scritto l'ho gia' letta con un altro italiano. E' proprio un metodo sistematico di questi moderatori "molto moderati". Ora capisco perche' in questo forum non ci sono tanti italiani... e i pochi piano piano scappano: non sono graditi! Si vuole una voce sola ed univoca che affermi quanto fa comodo sentire.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Quando sostieni che i Russi sono migliori degli Italiani dai un giudizio, per nulla obiettivo dato che avranno lati migliori ma anche peggiori come tutti
Proviamo a rileggere quello che ho scritto:
"Valeria" пишет:
sono convinta che per certi versi siamo a gran lunga meglio di voi Prima vedi quello che ti fa comodo e poi dici le stesse cose che ho detto io.
In che cosa averi sostenuto quello che dici tu? Non capisco! Ti pregerei di evidenziare cosa ho cambiato del mio ragionamento. Probabilmente avro' letto male la frase ma sicuramente sono stato tratto in inganno dopo una tua frase di apertura del tipo "Spesso supero ignoranza che mi circonda in Italia spiegando alla gente che siamo un grande popolo, che abbiamo le cose che qui probabilmente non avranno mai, che nell'ex URSS ci sono piu' persone ricche che in Italia (non prendendo in considerazione la classe media) e cosi via." Non sono io che fa elogi smisurati alla propria nazione senza fare un solo appunto negativo facendo cosi' il nazionalista e dicendo di non essere razzista e poi dicendo acora che razzismo, nazionalismo e campanilismo sono uguali.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Resta il fatto che non sei per nulla obiettiva
Resta il fatto che ti infuria la persona che non e' d'accordo con te ed esprime la propria opinione. Dove vuoi arrivare? A farmi dire "Hai ragione, in Italia gli stranieri sono trattati come gli italiani (nella vita quotidiana, non SULLA CARTA)? Non fammi ridere :)
Mi sembra tu sia molto ipocrita dicendo che mi arrabbio quando uno non e' della tua opinione, io mi infervoro come fai tu: IO, pero', non gli taglio o ometto le frasi per modificare il soggetto del discorso. Mi piacerebbe che per obiettivita' tu sostenessi che ci sono alcuni italiani razzisti e non GENERALIZZASSI IL DISCORSO altrimenti doveri generalizzare anche io sulla delinquenza (vedi sopra). Vorrei che non dicessi stupidate come "gli stranieri sono trattati come gli italiani SULLA CARTA". Vallo a dire alle migliaia di stranieri curati gratis ( in Russia le cure sono gratuite, vero? :lol:), a migliaia che hanno una casa popolare, e quelli che hanno aperto una attivita' imprenditoriale dando lavoro ad altri stranieri ed in alcuni casi agli stessi italiani (che non si vergognano di pulire i cessi agli stranieri perche' lo hanno fatto quando erano emigranti). Questi ultimi hanno capito la realta' italiana, si sono integrati ed hanno avuto successo perche' non hanno continuato a piangere su se stesso trovando l'alibi del razzismo per coprire i loro insuccessi.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Ricorda che l'odio genera altro odio ed e' la base del razzismo.
Io lo so, ma lo devono sapere anche quelli che ci ospitano. ;)
NO a quanto pare non lo hai capito visto che scrivi: "Allora fate venire gli stranieri per pulirvi i cessi, vero? " questa e' una frase che porta "molto amore" verso chi VI OSPITA. :lol: La realta' e' che tu continui a mangiare quel poco di pane che questa nazione ha da offrire e poi sputi nel piatto dicendo che a casa tua mangi il caviale. Questa e' ipocrisia ed anche maleducazione. Se quando un ospite mi offre non mi piace non lo denigro: mi alzo e me ne vado. Siccome sono coerente e' quello che faro' io: togliero' il disturbo in questo sito, cosi' non avrai piu' nessuno che ti tiene testa e controbatte ai tuoi ragionamenti e non perderai tempo a distorcere i suoi scritti per avere ragione. Anche se mi dispiace perche' ho trovato alcune persone molto ragionevoli carine e simpatiche. Ma dato che non mi piace la conduzione del sito non ho altra scelta.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Lo scopo della mia domanda era proprio quello di fare capire meglio agli stranieri che vivono qui che cio' che puo' sembrare razzismo molto spesso non lo e'
Ho gia' detto che disfunzione che colpisce tutti non c'entra niente con il razzismo che in Italia (come in qualsiasi altro paese) e' presente. Secondo te, per uno straniero l'atteggiamento ostile quotidiano nei suoi confronti, quanto li importa se deriva da campanilismo, nazionalismo o dal razzismo? Tutte tre cose sono legate tra di loro, come le dita di una mano. Possiamo andare avanti negli anni con le battitute, propongo di dare un taglio e chiudere il tema. Quindi ti invito a stringere.
Scusa ma francamente e' a prima volta che ti sento affermare che le disfunzioni non c'entrano nulla con il razzismo: puoi dirmni dove lo hai scritto? Mi deve proprio esser sfuggito perche' fino ad ora ho letto solo che non era vero si trattassero di disfunzioni ma di razzismo. Comunque se sei arrivata a capirlo mi fa piacere, significa che un primo passo verso l'integrazione lo hai fatto, poi sta a te decider se vuoi continuare o fermarti. IO HO CONCLUSO, sempre che tu abbia concluso. In tal caso tolgo il disturbo. Non credo che quasta volta ti dispiaccia se "urlo" un poco.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

Iana, non puoi tagliare il discorso dicendo che puo' palare solo chi e' stato emigrante. Sarebbe come se io ti dicessi che tu non puoi parlare di nuoto perche' non sei una professionita. Io parlo per esperienze dirette avendo dato lavoro a stranieri, ed indirette: ho parenti ed amici che lo sono e lo sono stati. Gli italiani sono stati emgranti e sanno sulla loro pelle che cosa vuole dire esserlo e cosa e' il vero razzismo. Nessuno scrive fuori dai negozi "vietato l'ingresso ai cani ed agli stranieri" pero' si ritiene che gli italiani sono razzisti. Qualcuno lo sara' ma genralizzare e' un vera vergogna da parte di chi lo sotiene. Gli argomenti di cui parlate tu ed Augusta, sono interessanti e mi piacerebbe approfondirli come era il mio intento aprendo questo TOPIC ma ti anticipo le mie conclusioni: non credo rimarro' in un sito dove la moderazione e' male eseguita e si vuole dare voce solo alle prorie idee con tagli ad arte a quelle degli altri. :(
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Iana,davvero c`e bisogna di viaggiare per capire meglio il suo paese .
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, purtroppo non ho tempo per discuttere troppo, anche se l'argomento con i suoi radici quali ti ho cercato di accennare all'inizio ma tu non mi hai dato la retta, mi interessa moltissimo. Tanto per "stringere", come giustamente ha detto Valeria, ti chiedo una cosa: Tu avevi l'esperienza di emmigrare in un'altro paese qualsiasi, di imparare tutto da zero, di scoprire tantissime cose nuove sia positive che negative nella tutto loro diversità;?? se no, ti auguro di avere questa bellissima e dura esperienza di vita... e poi ci riparleremo. ;)
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

"Augusta" пишет:
Souleyes, pure io credo che in certe cose siamo migliori nell mondo... ... posso solo dare un esempio sulla mia professione. Si, come artista del teatro musicale sono sicuramente tra i migliori in teatro dove lavoro e riquarda la situazione con la musica classica in Italia - una delle persone chi pretendono di essere migliore pure li`. Livello della mia istruzione come cantante e pianista e' cosi`. Conosco i tenori chi cercavano lavoro all`estero in coro, e dopo audizione sono diventati solisti in Germania. :!:
Augusta, sai che hai toccato un fenomeno molto importante della vita lavorativa italiana in generale - la mancanza di alto livello di professionalità; nei diversi settori. E' la fonte di questo fenomeno sono le raccomandazioni per qualunque inserito nell'ambito lavorativo. In Italia, nel momento d'inserimento presso quallunque struttura appartennente dalla Pubblica amministrazione, dal settore privato o Università; e Enti di ricerca - molto spesso vengono presi in considerazione solo le raccomandazioni e ovviamente vengono assunti solo o quasi solo i raccomandati. Questo fenomeno fortemente abbate il livello di professionalità; dei lavoratori di quallunque settore, purche un migliore dal punto di vista di preparazione non viene inserito ma un raccomandato con le scarsissime capacità; viene assunto e poi promosso.. Dirrei è una tragedia d'Italia :( , la nottano tutti, ovviamente anche gli italiani. Quel fenomeno si nota moltissimo, ad esempio, nell'ambiente di ricerca dove ragazzi italiani aventi un gran talente devono scappare all'estero per trovare il successo e realizzarsi professionalmente solo perche quà; non sono raccomandati e senza le raccomandazioni sono condannati a marcire dal punto di vista professionale. Invece in Francia, GB vengono riconosciuti i loro meriti ma non solo le raccomandazioni. Da quel punto di vista mi dispiace moltissimo per Italia. Bisognerebbe abolire quella "storica l'abitudine" di assumere i racomandati e cercare basare la scelta su reali capacità; del candidato... mi sa che sarà; impossibile... rimane troppo forte "la tradizione italiana" di assumere e promovere le moglie, i parenti, i figli, gli amici per gli interessi,ecc. Augusta, non sei sola di notare questo fenomeno di scarsa professionalità;.. e sentirti più; preparata nell'ambito lavorativo, ma cmq ti vorrei correggere - il popolo italiano ugualmente come il popolo russo ha i suoi talenti, ma anche per stessi italiani con talente diventa troppo difficile realizzarsi professionalmente e manifestare le proprie capacità; in Italia non avendo le raccomandazioni... semplicemente rimangono fuori dalla porta... tutto quì. Ricordi questa:"Таланту надо помогать, бездарности - пробьются сами". Quà; passano avanti e occupano tutti i posti normalmente quelli secondi... :( Figuriamoci se parliamo di un straniero che ovviamente non ha delle raccomandazioni!! (escluso i casi quando un marito italiano con i suoi agganci in giro aiuta a spingere dentro una realtà; la sua moglie).
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
Vedi che parli per sentito dire e per tue supposizioni?!
Souleyes, aggiornati: http://www.stranieriinitalia.it/news/speci... http://www.dsmilano.it/html/Rubriche/allar... http://digilander.libero.it/antilega/il%20... http://www.repubblica.it/2005/b/rubriche/g... http://www.uni.net/sos.razzismo/Present.htm http://www.cestim.it/09razzismo.htm#italia Visto che in Italia non c'e' razzismo, ti presento un nuovo ente: l'Ufficio nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) http://www.adnkronos.com/Speciali/P_o/Noti... http://italy.peacelink.org/migranti/articl... http://www.scuolaer.it/page.asp?IDCategori... Ti bastano?
"Souleyes" пишет:
Se non sto attento cosa succede?
Normalmente su qualsiasi forum le accuse gravi contro qualsiasi persona (ancor peggio contro l'amministratore) finisce con il BAN, se la persona che li lancia non corregge il proprio comportamento. Le regole di comportamento civile vanno rispettate anche in internet.
"Souleyes" пишет:
Prima dici ... (ma poi dici ...): mi sembra tu abbia le idee confuse!?
Devi ammettere che se TU non hai capito il mio tono ironico sull'argomento, non significa che non era cosi'.
"Souleyes" пишет:
Anche io parlo per esperienza personale e non per sentito dire.
Esperienza personale di essere straniero in Italia? :lol:
"Souleyes" пишет:
Mi sono permesso di farti notare che tu non sei obbiettiva e non cerchi di essere MODERATA nelle tue considerazioni (non significa annulare il propio pensiero ma ragionare con piu' calma ed obiettivita').
Finora ho ragionato con l'obbiettivita' ed estrema calma. Sei tu che "alzi la voce" scrivendo in nerretto :) Ho espresso la mia opinione, basandomi sull'espeirenza personale con sana ironia, obiettivita' e calma. Mentre tu stai negando le cose evidenti sull'argomento.
"Souleyes" пишет:
accetta la critica per migliorare questo forum
Le proproste di come migliorare nostro forum si depositano qui: http://www.italia-ru.it/forum/viewforum.ph...
"Souleyes" пишет:
Quando sostieni che i Russi sono migliori degli Italiani dai un giudizio, per nulla obiettivo dato che avranno lati migliori ma anche peggiori come tutti
Proviamo a rileggere quello che ho scritto:
"Valeria" пишет:
sono convinta che per certi versi siamo a gran lunga meglio di voi
Prima vedi quello che ti fa comodo e poi dici le stesse cose che ho detto io.
"Souleyes" пишет:
Resta il fatto che non sei per nulla obiettiva
Resta il fatto che ti infuria la persona che non e' d'accordo con te ed esprime la propria opinione. Dove vuoi arrivare? A farmi dire "Hai ragione, in Italia gli stranieri sono trattati come gli italiani (nella vita quotidiana, non SULLA CARTA)? Non fammi ridere :)
"Souleyes" пишет:
Ricorda che l'odio genera altro odio ed e' la base del razzismo.
Io lo so, ma lo devono sapere anche quelli che ci ospitano. ;)
"Souleyes" пишет:
Lo scopo della mia domanda era proprio quello di fare capire meglio agli stranieri che vivono qui che cio' che puo' sembrare razzismo molto spesso non lo e'
Ho gia' detto che disfunzione che colpisce tutti non c'entra niente con il razzismo che in Italia (come in qualsiasi altro paese) e' presente. Secondo te, per uno straniero l'atteggiamento ostile quotidiano nei suoi confronti, quanto li importa se deriva da campanilismo, nazionalismo o dal razzismo? Tutte tre cose sono legate tra di loro, come le dita di una mano. Possiamo andare avanti negli anni con le battitute, propongo di dare un taglio e chiudere il tema. Quindi ti invito a stringere.
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
"Valeria" пишет:
Allora sono razzista, perch? sono convinta che per certi versi siamo a gran lunga meglio di voi.
OK, hai ammesso di essere razzista, ed io lo rispetto anche se non lo condivido (non lo condividere piu' se parlassi di violenza verso chi non e' russo). Non venire a dire, pero', che gli italiani sono razzisti: dovresti dire piuttosto che alcuni lo sono come lo sono certi russi, bielorussi, eccetera, ma che sono una minoranza.
Non ho ammesso niente, visto che non hai capito l'ironia, cerchero' di spiegarmi meglio. Non credo proprio che l'orgoglio per il proprio paese, per il proprio popolo (confrontando con gli altri) puo' chiamarsi razzismo.
Nell'ironia molto spesso si nasconde la verita' e quanto hai affermato fino ad ora non e' certo un esempio di amore verso il popolo italiano. Prima dici che il campanilismo e' uguale al razzismo, e tu ammetti di essere nazionalista, poi scrivi di considerarti razzista (ma poi dici che era ironico): mi sembra tu abbia le idee confuse!? O forse le stai confondendo perche' ti sei accorta di aver commesso un errore. Riguardo al razzismo ti rammento quanto sosteneva Hitler: la superiorita' della razza ariana e del popolo tedesco in particolare. Io non mi sono MAI permesso di dire che gli italiani sono migliori dei russi. Affermare la superiosita' di un popolo e' una forma di razzismo: ricordalo!
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
No, io non difendo la mia nazione, cerco di essere obiettivo (tu mi pare non lo sia molto e stia usando questo forum per fare della cattiva informazione seminando del razzismo verso gli italiani).
Questa e' una grave accusa. Bada a come parli! Io sto esprimendo la mia opionione personale e non sto cancellando i messaggi di quelli che non pensano come me, ma semplicemente stiamo discutendo, pronunciando i propri punti di vista in base all'istruzione e alla esperiensa vitale. Non ho lanciato le accuse contro di te personalmente, mentre tu lo stai facendo, probabilmente perche' non hai contr'argomenti. Cio' che sto esprimendo sono frutti della mia esperienza PERSONALE e le cose li conosco non per "sentito dire".
Io non ho detto che tu cancelli i messaggi (dove lo hai letto questo?), e non ti ho minacciato come stai facendo tu con "BADA A COME PARLI". Se non sto attento cosa succede? TU stai minacciando! Le minacce sono di che non ha argomenti. Che tristezza! Anche io parlo per esperienza personale e non per sentito dire. Ho detto cio' che pensavo leggendo quanto hai scritto fino ad ora. Se leggi attentamente ho detto "mi pare". Mi sono permesso di farti notare che tu non sei obbiettiva e non cerchi di essere MODERATA nelle tue considerazioni (non significa annulare il propio pensiero ma ragionare con piu' calma ed obiettivita'). Tu non sei un partecipante qualsiasi ma una moderatrice! Un moderatore deve essere meno fazioso, piu' moderato e cercare di non minacciare, deve placare gli animi e non accenderli come stai facendo tu: in questo modo esegui male il tuo incarico. Questo e' il mio pensiero che voleva solamente sottolineare l'impegno che tu hai con il tuo incarico. Io ho fatto delle mie considerazioni, sta a te smentirle con i fatti. Non offenderti ma accetta la critica per migliorare questo forum!
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
"Valeria" пишет:
La vostra Lega Lombarda (Lega Nord) e' nata proprio con la approvazione del popolo!
Se la Lega fosse stata contro gli stranieri avrebbe proposto una legge per mandarle tutti i CLANDESTINI a casa, dato che erano entrati ILLEGALMENTE. Questo ti fa ridere? :boh:
Si, mi fa ridere l'ipocrizia del vostri "governatori" e stupidita' dei votanti. La Lega e' stata promossa proprio perche' prometteva di mandare a casa loro tutti quelli "non del nostro campanile". Ma si sono resi conto che se mandano a casa quei poveracci, non ci sara' piu' nessuno a badare ai vecchi oltre a fare i lavori piu' umilianti. A proposito, tanti di quelli che hanno sostenuto la Lega grazie a quelle promesse, sono rimasti delusi.
Vedi che parli per sentito dire e per tue supposizioni?! Io parlo per fatti concreti come la legge sulla immigrazione che ha permesso a tanti di regolarizzare la loro posizione. Tu stati facendo delle tue supposizioni! Comunque, anche se io preferisco parlare sui fatti e non sulle supposizioni, voglio prenderle in considerazione e farti notare che alle ultime elezioni regionali la Lega Nord, dopo che ha fatto approvare la legge sull'immigrazione con la regolarizzazione dei i clandestini, ha aumentato la percentuale dei votanti rispetto alle elezioni precedenti: SIGNIFICA CHE NON SONO RIMASTI DELUSI! Ti riporto quanto analizzato da un istituto di ricerche: L’OTTIMO risultato della Lega Nord e' l’esito di tre distinti fattori: - un’elevata riconferma di voto (la piu' elevata fra i segmenti elettorali di centro-destra) e un conseguente livello di astensione limitato... MI SPIACE MA NON HAI ARGOMENTI e fai solo delle battute dimostrando di non conoscere l'argomento!
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Tu sei razzista per caso?!
Per non confordersi piu' ti devo citare dalla enciclopedia cos'e' nazionalismo e razzismo. Nazionalismo - ideologia e politica che raffigurano la nazione come la base dello stato indipendente e la suprema forma di unita' pubblica. Inoltre puo' essere trattata come una forma ipertrofica di mentalita' nazionale, proclamazione delle idee di esclusivita' nazionale, superiorita'. Razzismo - reato internazionale che comprende: - ideologia razzista; - orientamenti sulla base dei pregiudizi razziali; - comportamento di discriminazione; - organizzazione strutturale ed il pratica istituzionale che conducono alla diseguaglianza razziale.
BRAVA hai l'enciclopedia ma anche io ho il dizionario, e per chiarezza ti riposto questo termine, che tu hai omesso e che era la questione fondamentale del dibatto dopo che tu hai affermato che campanilismo = a razzismo: Campanilismo: eccessivo e fazioso attaccamento al luogo di nascita Ti ricordo per l'ultima volta che sei stata tu a sostenere di essere Nazionalista ma che i Campanilisti sono Razzisti. Strano modo di vedere le cose: i campanilisti sono razzisti i nazionalisti non lo sono! Rileggiti il termine Razzista che hai riportato tu, dice: "Inoltre puo' essere trattata come una forma ipertrofica di mentalita' nazionale, proclamazione delle idee di esclusivita' nazionale, superiorita'." Quando sostieni che i Russi sono migliori degli Italiani dai un giudizio, per nulla obiettivo dato che avranno lati migliori ma anche peggiori come tutti, cosi' facendo affermi una superioita' di un popolo sull'altro. Ti rammento ancora quanto predicava Hitler: la superita' del popolo tedesco. Resta il fatto che non sei per nulla obiettiva. Io cerco di esserlo ma tu porti solo argomentazioni nazionalistiche e/o di disprezzo per la gente e la Nazione che ti ospita. Ricorda che l'odio genera altro odio ed e' la base del razzismo.
"Valeria" пишет:
Quindi, la tua accusa
"Souleyes" пишет:
tu mi pare non lo sia molto e stia usando questo forum per fare della cattiva informazione seminando del razzismo verso gli italiani
e' ridicola. N.B. Non ho scritto tanto negativo sull'Italia, quanto ne hai scritto tu. Ora prova ad immaginare, se un'italiano vede tutto questo, cosa vedono gli stranieri?
Stando a quanto tu hai scritto fino ad ora gli stranieri vedono solo quello che fa comodo a loro vedre per poter piangersi addosso e pensare di essere discriminati per che' sono stranieri; invece sono disfunzioni che colpiscono tutti, stranieri e italiani! Posso comprendere che chi non conosce il paese sia tentato di cadere in questo errore, ma una persona che come te vive da tanti anni in Italia e sostiene di conoscerla bene e' decisamente molto deludente: significa che dopo tutto questo tempo nn ha ancora compreso nulla della nazione in cui vive. Per fortuna ho incontrato anche persone straniere che ragionano e hanno compreso la situazione. Lo scopo della mia domanda era proprio quello di fare capire meglio agli stranieri che vivono qui che cio' che puo' sembrare razzismo molto spesso non lo e' (nota bene che per correttezza non ho detto "sempre").
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Per definire una nazione di emigranti devi confrontare i dati dei flussi di persone.
I dati del censimento 2003 hanno rivelato che la Russia attuale e' un paese molto attraente ed occupa il terzo posto nella classifica mondiale sulla quantita' dei nuovi residenti. Dal 1989 al 2002 le persone venuti in Russia erano 11 milioni e andati all'estero 5 milioni. Come vedi anche nel periodo non tanto bello per la Russia le cose non stavano male per niente.
Dato che non hai argomentazioni giri il discorso sulla Russia. Tu hai parlaro dell'Italia: prendi i dati italiani non russi! Ti aiuto io e vedrei che non siamo piu' un popolo di emigrati come sostieni tu! "...Anche nel 2004 si e' registrato un forte incremento della popolazione residente... Tale incremento e' in larga parte ancora dovuto alle iscrizioni anagrafiche successive alla regolarizzazione degli stranieri presenti in Italia regolamentata dalle leggi 189 e 222 del 2002, che sono proseguite anche nel corso del 2004. Complessivamente, la variazione demografica positiva, pari a +574.130 abitanti, e' stata determinata dalla somma delle seguenti voci di bilancio: il saldo del movimento naturale pari a +15.941 unita', il saldo del movimento migratorio con l’estero pari a +379.717, un incremento dovuto alle rettifiche post-censuarie pari a +152.572 ed un saldo interno positivo pari a +25.900..." Come vedi sono piu' gli stranieri che vengono in Italia di quelli che vanno all'estero, senza contare che in questi dati non possono esserci gli immigrati irregolari che sono molti ancora, purtroppo (il motivo te l'ho gia' spiegato).
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Tu stai confondendo il degrado e lo sfascio in cui questa nazione si trova con il razzismo.
Una cosa cosa non esclude l'altra. Non cercare di confondermi.
NO non confondo faccio precisazioni perche' tu sei molto confusa nelle tue valutazioni.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
io non difendo la mia nazione, cerco di essere obiettivo
Secondo me, stai imponendo il tuo punto di vista.
Se ho detto che gli italiani hano difetti, e ora sostengo che uno dei pochi difetti che non hanno e' forse il razzismo non mi pare di imporre nulla. Tu, allora, puoi imporre il tuo ragionamento che dice: i russi non hanno difetti e sono migliori di noi italiani!?! :?
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

Augusta, tu almeno cerchi di ragionare e sostieni che: "tu ti lamenti che l'Italia non e' al 6 posto nell`mondo. Per abassare la vita in Italia almeno al nostro livello ci vuogliono al meno 40 anni.". Qui altri sostengono che i Russi stanno meglio e che sono migliori... Personalemente credo che vuoi stiate confondendo situazioni e comportamenti derivati da problemi che l'italia ha sempre avuto (la burocrazia) con atteggiamenti di razzismo. Io non ho mai sentito nessuno sostenere che gli italiani sono superiori agli altri. Non sono mai state fatte leggi che discriminano. Ti ho detto che anche gli stranieri se predono la cittadinanza possono entrare in parlamento; possono avere le case popolari, molte volte passando davanti in classifica a molti italiani; e posso avere le cure mediche gratis. Questi non sono comporatmenti di razzismo. Capisco che per chi non ha vissuto a lungo in questo paese si possa scambire certi atteggiamenti con il razzismo. Del resto e' piu' facile pensare questo che capire una situazione culturale, sociale e politica molto complessa.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Sol! Mi dispiace per la tua Patria, ma voi in europa potete influire ai processi sociali, contro l'ingiustizia. Se fate gli scioperi ogni tanto e bloccate le strade, vedo, certe cose si possono migliorare cosi. E poi, tu ti lamenti che l'Italia non e' al 6 posto nell`mondo. Per abassare la vita in Italia almeno al nostro livello ci vuogliono al meno 40 anni. Io penso come Valeria, che la situazione e comportamento dei italiani al confronto a se stessi e contro gli stranieri NON DIPENDE dall`economia. Per quanto ho visto italiani 13 anni fa ed adesso, quest`anno - non sono cambiati per niente. Scusate del mio l`italiano, lo cerco migliorare.
Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
"Valeria" пишет:
Allora sono razzista, perch? sono convinta che per certi versi siamo a gran lunga meglio di voi.
OK, hai ammesso di essere razzista, ed io lo rispetto anche se non lo condivido (non lo condividere piu' se parlassi di violenza verso chi non e' russo). Non venire a dire, pero', che gli italiani sono razzisti: dovresti dire piuttosto che alcuni lo sono come lo sono certi russi, bielorussi, eccetera, ma che sono una minoranza.
Non ho ammesso niente, visto che non hai capito l'ironia, cerchero' di spiegarmi meglio. Non credo proprio che l'orgoglio per il proprio paese, per il proprio popolo (confrontando con gli altri) puo' chiamarsi razzismo.
"Souleyes" пишет:
No, io non difendo la mia nazione, cerco di essere obiettivo (tu mi pare non lo sia molto e stia usando questo forum per fare della cattiva informazione seminando del razzismo verso gli italiani).
Questa e' una grave accusa. Bada a come parli! Io sto esprimendo la mia opionione personale e non sto cancellando i messaggi di quelli che non pensano come me, ma semplicemente stiamo discutendo, pronunciando i propri punti di vista in base all'istruzione e alla esperiensa vitale. Non ho lanciato le accuse contro di te personalmente, mentre tu lo stai facendo, probabilmente perche' non hai contr'argomenti. Cio' che sto esprimendo sono frutti della mia esperienza PERSONALE e le cose li conosco non per "sentito dire".
"Souleyes" пишет:
"Valeria" пишет:
La vostra Lega Lombarda (Lega Nord) e' nata proprio con la approvazione del popolo!
Se la Lega fosse stata contro gli stranieri avrebbe proposto una legge per mandarle tutti i CLANDESTINI a casa, dato che erano entrati ILLEGALMENTE. Questo ti fa ridere? :boh:
Si, mi fa ridere l'ipocrizia del vostri "governatori" e stupidita' dei votanti. La Lega e' stata promossa proprio perche' prometteva di mandare a casa loro tutti quelli "non del nostro campanile". Ma si sono resi conto che se mandano a casa quei poveracci, non ci sara' piu' nessuno a badare ai vecchi oltre a fare i lavori piu' umilianti. A proposito, tanti di quelli che hanno sostenuto la Lega grazie a quelle promesse, sono rimasti delusi.
"Souleyes" пишет:
Tu sei razzista per caso?!
Per non confordersi piu' ti devo citare dalla enciclopedia cos'e' nazionalismo e razzismo. Nazionalismo - ideologia e politica che raffigurano la nazione come la base dello stato indipendente e la suprema forma di unita' pubblica. Inoltre puo' essere trattata come una forma ipertrofica di mentalita' nazionale, proclamazione delle idee di esclusivita' nazionale, superiorita'. Razzismo - reato internazionale che comprende: - ideologia razzista; - orientamenti sulla base dei pregiudizi razziali; - comportamento di discriminazione; - organizzazione strutturale ed il pratica istituzionale che conducono alla diseguaglianza razziale. Quindi, la tua accusa
"Souleyes" пишет:
tu mi pare non lo sia molto e stia usando questo forum per fare della cattiva informazione seminando del razzismo verso gli italiani
e' ridicola. N.B. Non ho scritto tanto negativo sull'Italia, quanto ne hai scritto tu. Ora prova ad immaginare, se un'italiano vede tutto questo, cosa vedono gli stranieri?
"Souleyes" пишет:
Per definire una nazione di emigranti devi confrontare i dati dei flussi di persone.
I dati del censimento 2003 hanno rivelato che la Russia attuale e' un paese molto attraente ed occupa il terzo posto nella classifica mondiale sulla quantita' dei nuovi residenti. Dal 1989 al 2002 le persone venuti in Russia erano 11 milioni e andati all'estero 5 milioni. Come vedi anche nel periodo non tanto bello per la Russia le cose non stavano male per niente.
"Souleyes" пишет:
Tu stai confondendo il degrado e lo sfascio in cui questa nazione si trova con il razzismo.
Una cosa cosa non esclude l'altra. Non cercare di confondermi.
"Souleyes" пишет:
io non difendo la mia nazione, cerco di essere obiettivo
Secondo me, stai imponendo il tuo punto di vista.
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
No, Valeria, sono gli italiani che non approverebbero simili leggi!
Non fammi ridere! La vostra Lega Lombarda (Lega Nord) ? nata proprio con la approvazione del popolo!
Per caso la Lega ha proposto delle leggi che vietano agli stranieri di venire in in Italia? NO, ha solo fatto approvare una leggere che cerca di regolare il flusso degli immigrati clandestini. Se la tua memoria e' buona in questa legge ci fu anche una parte con la quale si misero in regola molte migliaia di clandestini (ora queste migliaia di ex-clandestini possono trovare un lavoro in regola, prima sarebbero stati in mano agli sfruttatori e alla malavita). Se la Lega fosse stata contro gli stranieri avrebbe proposto una legge per mandarle tutti i CLANDESTINI a casa, dato che erano entrati ILLEGALMENTE. Questo ti fa ridere? :boh:
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Questo elogiare e difendere la propria patria e' normale e si chiama nazionalismo. Il "campanilismo" e' la stessa identica cosa solo che si definisce cosi' perche' si difende una zona all'interno di una stessa nazione: una area piu' piccola.
E io cosa ho detto? :)
TU hai detto che campanilismo e' uguale al razzismo ed io ho detto che invece il campanilismo e' uguale al nazionalismo. Se non avessi tagliato il mio messaggio si leggerebbe anche: "...Tu hai detto, rispondendo ad Augusta: che la Russia e' una grande nazione, che la gente e' ricca e che ci sono cose che l'italia non avra' mai. Questo elogiare e difendere la propria patria e' normale e si chiama nazionalismo...". Chiaramente e giustamente tu hai fatto una difesa della Russia e quindi sei nazionalista. Se sei nazionalista allora sei anche razzista, secondo il tuo ragionamento iniziale: Tu sei razzista per caso?!
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Se, pero', tu dicessi che il popolo russo e' migliore di quello italiano, allora diventeresti veramente razzista.
Allora sono razzista, perch? sono convinta che per certi versi siamo a gran lunga meglio di voi.
OK, hai ammesso di essere razzista, ed io lo rispetto anche se non lo condivido (non lo condividere piu' se parlassi di violenza verso chi non e' russo). Non venire a dire, pero', che gli italiani sono razzisti: dovresti dire piuttosto che alcuni lo sono come lo sono certi russi, bielorussi, eccetera, ma che sono una minoranza.
"Valeria" пишет:
Ora passiamo ad analizzare:
"Souleyes" пишет:
1-Ci sono migliaia e migliaia di ITALIANI laureati che non riescono a trovare un lavoro adeguato e sono costretti ad adattarsi a lavori piu' umili; e tu pretendi di trovarlo?!
Vista la situazione, l'Italia dovrebbe non far pi? entrare gli stranieri. Altrimenti e' un controsenso a quello che dici tu. Allora fate venire gli stranieri per pulirvi i cessi, vero?.
Credo tu abbia gia' letto quanto ho scritto sulla Lega Nord e la legge che e' stata approvata per regolare il flusso degli immigrati e regolarizzare quelli non in regola e gia' in Italia. Solamente che la magistratura e parte della burocrazia (che e' pilotata da una certa parte politica alla quale fa comodo avere degli stranieri che siano dei poveri disperati) fa di tutto per non applicarla e rallentare le espulsioni degli irregolari.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
2-Tu pensi che le banche italiane concedano prestiti a persone che non possono garantire un reddito fisso o una dichiarazione dei redditi che soddisfi le loro richieste che sono di avere garanzie superiori di 3 volte la cifra che ti concedono. Gli stessi italiani dicono che le banche prestano i soldi solo a chi li ha. Pero' i "razzisti italiani" hanno anche fatto, in alcuni comuni, dei prestiti per le donne straniere che vogliano aprire una loro attivita' lavorativa.
Probabilmente perche' hanno potuto dimostrare le ottime garanzie.
A quanto ne so io la legge fatta da questi comuni e' aperta a tutti basta presentare un piano di fattibilita' ed un buon progetto. Purtroppo non tutti i comuni l'hanno fatto (dipende anche dai fondi a disposizione). Certo puo' essere che poi qualche impiegato del comune finisca per favorire uno straniero piuttosto che un altro solo perche' lo conosce o e' amico di un politico (e' uno dei grossi mali che ha l'Italia). In ogni caso il concetto di "presentare ottime garanzie" e' valido in Italia come in tutti i paesi del mondo Russia inclussa. Le banche italiane, invece, con ottime garanzie intendono possedere dei beni (case, terreni) con le quali garantire il prestito. Gli italiani dicono delle banche che: "prestano i soldi a chi li ha gia'!"
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Le forze dell'ordine ( Polizia e Carabinieri) hanno tante di quelle denunce -che non riescono a seguire-, che cercano di dissuadere le persone a presentarle perche' tanto non vengono seguite a prescindere che siano stranieri o italiani.
Vedo che non conosci l'argomento.
No, sei tu che non conosci quanto e' capitato a me! In Italia il cittadino e' trattato da suddito e le leggi e le forze dell'ordine trattano tutti con arroganza e sufficienza.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Ho parlato con una ragazza Russa di 33 anni, laureata in economia, che e' stata in qui per 1 anno e 1/2 per un master nella speranza di trovare un lavoro e sistamarsi in Italia. Si e' resa conto della situazione ed ha concluso che era meglio tornare a casa perche' qui non c'era lavoro adeguato alle sue conoscenze ed ai suoi studi.
Non sono qui perche' la situazione in patria mia per me non e' soddisfacente, ma solamente perch? il mio figlio italiano ha voluto proseguire qui i suoi studi.
Anche questa ragazza voleva venire in Italia perche' studiava l'italiano da molti hanno (lo parla magnificamente) e voleva vivere in un paese che gli piaceva come clima storia e cultura. Poi ha cambiato idea perche' in poco tempo ha capito che e' un paese senza prospettive anche per gli italiani.
"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Io non ho detto che in Italia non ci sia piu' l'emigrazione ma che fino agli '60 gli emigranti erano superiori agli immigranti. Da quella data la tendenza ha iniziato ad invertirsi: ora sono piu' gli stranieri che vengono qui che gli italiani che vanno all'estero. Se questo non lo hai ancora notato significa che vivi in un modo tutto tuo!
Stiamo confrontando solo russi ed italiani oppure quanti sono stranieri vengono nei nostri paesi in totale a confronto con emigrazione?
Per definire una nazione di emigranti devi confrontare i dati dei flussi di persone. Si considerano le persone straniere che vengono in Italia e gli italiani che vanno all'estero: e' una regola economico sociale non una mia opinione. Io ho detto che fino alla fine degli anni '60 erano piu' gli italiani che andavano all'estero, da quella data la tendenza ha iniziato a cambiare e oggi sono piu' gli stranieri che vengono qui. Non parlo solo di flussi tra Italia e Russia.
"Valeria" пишет:
Io vivo nel mondo reale, che putroppo attualmente mi delude. Ti capisco, stai difenendo la tua patria, ma putroppo i fatti sono quelli che l'Italia solamente geograficamente (da tanti punti di vista) fa parte della moderna Europa.
Se hai letto molti i miei interventi sostegno che questo paese e' allo sfascio, e' una nazione che sta morendo: l'economia e' in recessione (nonostante i politici cerchino di dire il contrario); la giustizia non funzione: e' forte con i deboli e debole con i forti (mafiosi e/o ricchi); quasi tutti i politici pensano solo a se stessi e ai propri interessi anziche' al bene della nazione; gli italiani non sono affidabili (basta leggere i libri di storia), si ritengo piu' furbi degli altri e cercano di imbrogliarli (partendo dai loro stessi connazionali) e sono campanilisti ma non nazionalisti. Di difetti ne avremo tanti ma quello che abbiamo meno e' il razzismo vero e proprio. Con questo non dico che non ci siano persone razziste ma che ce ne sono poche. No, io non difendo la mia nazione, cerco di essere obiettivo (tu mi pare non lo sia molto e stia usando questo forum per fare della cattiva informazione seminando del razzismo verso gli italiani). Mi piacerebbe si discutesse senza preclusioni come io ho fatto sostenendo che se alcuni stranieri sono delinquenti non tutti lo sono. Tu stai confondendo il degrado e lo sfascio in cui questa nazione si trova con il razzismo.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
No, Valeria, sono gli italiani che non approverebbero simili leggi!
Non fammi ridere! La vostra Lega Lombarda (Lega Nord) è nata proprio con la approvazione del popolo!
"Souleyes" пишет:
Questo elogiare e difendere la propria patria e' normale e si chiama nazionalismo. Il "campanilismo" e' la stessa identica cosa solo che si definisce cosi' perche' si difende una zona all'interno di una stessa nazione: una area piu' piccola.
E io cosa ho detto? :)
"Souleyes" пишет:
Se, pero', tu dicessi che il popolo russo e' migliore di quello italiano, allora diventeresti veramente razzista.
Allora sono razzista, perchè sono convinta che per certi versi siamo a gran lunga meglio di voi. Ora passiamo ad analizzare:
"Souleyes" пишет:
1-Ci sono migliaia e migliaia di ITALIANI laureati che non riescono a trovare un lavoro adeguato e sono costretti ad adattarsi a lavori piu' umili; e tu pretendi di trovarlo?!
Vista la situazione, l'Italia dovrebbe non far più; entrare gli stranieri. Altrimenti e' un controsenso a quello che dici tu. Allora fate venire gli stranieri per pulirvi i cessi, vero?
"Souleyes" пишет:
2-Tu pensi che le banche italiane concedano prestiti a persone che non possono garantire un reddito fisso o una dichiarazione dei redditi che soddisfi le loro richieste che sono di avere garanzie superiori di 3 volte la cifra che ti concedono. Gli stessi italiani dicono che le banche prestano i soldi solo a chi li ha. Pero' i "razzisti italiani" hanno anche fatto, in alcuni comuni, dei prestiti per le donne straniere che vogliano aprire una loro attivita' lavorativa.
Probabilmente perche' hanno potuto dimostrare le ottime garanzie.
"Souleyes" пишет:
Le forze dell'ordine ( Polizia e Carabinieri) hanno tante di quelle denunce -che non riescono a seguire-, che cercano di dissuadere le persone a presentarle perche' tanto non vengono seguite a prescindere che siano stranieri o italiani.
Vedo che non conosci l'argomento.
"Souleyes" пишет:
Ho parlato con una ragazza Russa di 33 anni, laureata in economia, che e' stata in qui per 1 anno e 1/2 per un master nella speranza di trovare un lavoro e sistamarsi in Italia. Si e' resa conto della situazione ed ha concluso che era meglio tornare a casa perche' qui non c'era lavoro adeguato alle sue conoscenze ed ai suoi studi.
Non sono qui perche' la situazione in patria mia per me non e' soddisfacente, ma solamente perchè il mio figlio italiano ha voluto proseguire qui i suoi studi.
"Souleyes" пишет:
Io non ho detto che in Italia non ci sia piu' l'emigrazione ma che fino agli '60 gli emigranti erano superiori agli immigranti. Da quella data la tendenza ha iniziato ad invertirsi: ora sono piu' gli stranieri che vengono qui che gli italiani che vanno all'estero. Se questo non lo hai ancora notato significa che vivi in un modo tutto tuo!
Stiamo confrontando solo russi ed italiani oppure quanti sono stranieri vengono nei nostri paesi in totale a confronto con emigrazione? Io vivo nel mondo reale, che putroppo attualmente mi delude. Ti capisco, stai difenendo la tua patria, ma putroppo i fatti sono quelli che l'Italia solamente geograficamente (da tanti punti di vista) fa parte della moderna Europa.
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Augusta" пишет:
Noi non discutiamo delle persone ricche o poveri nei nostri paesi.Un tema e` razzismo o nazionalismo!Per esempio,da noi poveri ceceni sono dappertutto,considerandosi "russi"-nel parlamento,nei posti in governo importanti e direttore del teatro Bolscoi-un funzionario ceceno che non centra niente con la cultura russa e nostri tradizioni.In Italia e` possibile?Non credo. Del mio salario posso dire non meraviglia nessuno.Vivendo con la mamma pensionaria e piccola figlia senza mantienimento del ex-marito questa somma finisce fra qualche giorni!Ma dimmi,perche io come musicista e professionista al estero devo cercare un altro mestiere o essere casalinga solo perche sono russa? Secondo te non e` razzismo? Chi arriva dalle repubbliche asiatiche a Mosca e trova un lavoro-mantiene TUTTA la sua famiglia che non lavora.Io posso fare in Italia la stessa cosa?No.Mi basta solo per la benzina.Ecco la risposta.
Augusta mi fanno sempre piacere i tuoi interventi. Gli esempi che fai tu purtroppo non sono simili alla situazione di uno styraniero in Italia o in un altro paese. Un ceceno e' giusto che faccia parte del pralamento russo perche' la sau nazione fa parte della federazione , come e' giusto che un lombardo o un siciliano faccia parte del parlamento italiano. Nessuno vieta ad uno straniero dopo che ha preso la cittadinanza italiana di diventare un parlameno' alle elezioni e venne eletta alla camera. Come vedi e' possibile! Qui uno straniero non ha abbastanza soldi per veivere come ne ha pochi chi vive in Italia da sempre. Se un lavoratore asiatico in russia riesce a mantere la famiglia e' perche' la vita la' costa meno (anche se anche tu hia detto che con il tuo stipendio fai fatica a mantere la tua). Non e' questione di essere stranieri e' questione che ormai in Italia la vita e' molto cara e gli stipendi bassi per tutti. Sai che ci sono pensionati che devono sopravvivere con 500 euro al mese e non riescono ad arrivare allla fine del mese? Ho assisitto io ad una scena di una vecchietta che chiedeva alla cassiera delle poste se poteva anticiparle dei soldi sulla pensione che avrebbe dovuto ricevere la settimana successiva. Ovviamente non era possibile, ma ti fa capire in che condizioni sono molti nostri pensionati. Nessuno dice che tu non devi fare il tuo mestiere ma ci sono molti italiani che cercano un posto e purtroppo e' naturale che si preferisca, a parita' di studi e/o esperienza, uno che parla perfettamente l'italiano. Anch'io che faccio l'istruttore di nuoto sono sicuro che se andassi in russia troverei degli istruttori russi che verebbero preferiti a me perche' parlano bene la lingua russa mentre io non la parlo bene. Nel tuo campo comunque ci sono tante persone straniere che gia' lavorano (per esempio nella televisione, ballerini Albanesi, Russi...). Non e' impossibile trovare un lavoro per uno straniero ma non e' facile per un italiano trovarlo figuriamoci per uno straniero: questo e' il concetto.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Noi non discutiamo delle persone ricche o poveri nei nostri paesi.Un tema e` razzismo o nazionalismo!Per esempio,da noi poveri ceceni sono dappertutto,considerandosi "russi"-nel parlamento,nei posti in governo importanti e direttore del teatro Bolscoi-un funzionario ceceno che non centra niente con la cultura russa e nostri tradizioni.In Italia e` possibile?Non credo. Del mio salario posso dire non meraviglia nessuno.Vivendo con la mamma pensionaria e piccola figlia senza mantienimento del ex-marito questa somma finisce fra qualche giorni!Ma dimmi,perche io come musicista e professionista al estero devo cercare un altro mestiere o essere casalinga solo perche sono russa? Secondo te non e` razzismo? Chi arriva dalle repubbliche asiatiche a Mosca e trova un lavoro-mantiene TUTTA la sua famiglia che non lavora.Io posso fare in Italia la stessa cosa?No.Mi basta solo per la benzina.Ecco la risposta.
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
Mi dispiace che conosci cosi poco lo stato attuale delle cose :boh:
Concludendo. Sono io, MOLTO dispiaciuto, che una persona come te, che vive da parecchi anni qui, non conosca ancora la situazione italiana e faccia simili affermazioni: forse non vuoi conoscere la triste stuazione italiana... :boh:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Tanto e' vero che molta gente e' costretta ad andare all'estero per cercare fortuna e costruirsi una casa, come facemmo noi italiani fino agli anni '60. In una nazione ricca l'emigrazione e' minima. Forse di russi non ce ne sono molti ma di Bielorussi ed Ucrani ce ne sono tanti: perche'? :roll:
Forse ti devi aggiornare, ma tutt'ora c'? ne sono parecchi italiani che vanno all'estero in cerca di una vita migliore. Di russi e bielorussi ne vedo pochissimi in giro. Quelli che si presentano come "russi" sono in maggior parte ucraini o moldavi.
Forse sei tu che devi interpretare correttamente quanto ho scritto. Io non ho detto che in Italia non ci sia piu' l'emigrazione ma che fino agli '60 gli emigranti erano superiori agli immigranti. Da quella data la tendenza ha iniziato ad invertirsi: ora sono piu' gli stranieri che vengono qui che gli italiani che vanno all'estero. Se questo non lo hai ancora notato significa che vivi in un modo tutto tuo! :boh:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Permettimi di fare sempre il prvocatore: e' vero che in Russia ci sono delle persone ricchissime (forse le piu' ricche del mondo), ma sono poche.
Sempre pi? (in proporzione) che in Italia.
Tu e Augusta state facendo dei casi particolari io sto parlando di una situazione generale e avrete sicuramente ragione ma io sto parlando di reddito medio non di una parte della popolazione o di casi particolari. Quando visitai Mosca 5 anni fa la guida ci disse che il reddito medio russo era di 300$ al mese. Ora anche tenendo conto del forte sviluppo e miglioramento avuto dall'economia russa in questi ultimi anni non credo che il reddito MEDIO sia diventato di 4 volte: nemmeno la Cina ha avuto uno sviluppo economico simile. Infatti se si va a leggere i dati economici della Russia il reddito medio e' di circa 1/4 di quello italiano. fermo restando che ci saranno anche persone molto piu' ricche dei notri ricchi!
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Ora ti chiedo, farmi capire, cosa intendi per italiani razzisti, quali sono gli atteggiamenti di razzismo che vengono usati nei confronti degli stranieri? :roll:
E? molto difficile (a volte quasi impossibile) per uno straniero trovare una casa in affitto, trovare un lavoro di prestigio (anche a parita di istruzione con gli italiani), ottenere un mutuo o finanziamento (a partire da 10.000 euro), i carabinieri nella maggior parte dei casi non vuole accettare le denunce, stranieir spesso rimangono fregati dagli italiani che approfittano della loro scarsa conoscenza della legge italiana, ecc. Per maggiori informazioni consultare sito http://www.stranieriinitalia.it/ (esiste addirittura la sezione "S.O.S. Razzismo").
Sono molto deluso da queste affermazioni che comprenderei da una persona arrivata da poco in Italia, ma una persona come te che vive da anni qui che fa finta di non sapere in quale situazione pessima e' questa nazione a livello economico e sociale, significa che dopo tutti questi anni non ha ancora capito che in Italia c'e' una grande disoccupazione e molta delinquenza. 1-Ci sono migliaia e migliaia di ITALIANI laureati che non riescono a trovare un lavoro adeguato e sono costretti ad adattarsi a lavori piu' umili; e tu pretendi di trovarlo?! :shock: 2-Tu pensi che le banche italiane concedano prestiti a persone che non possono garantire un reddito fisso o una dichiarazione dei redditi che soddisfi le loro richieste che sono di avere garanzie superiori di 3 volte la cifra che ti concedono. Gli stessi italiani dicono che le banche prestano i soldi solo a chi li ha. Pero' i "razzisti italiani" hanno anche fatto, in alcuni comuni, dei prestiti per le donne straniere che vogliano aprire una loro attivita' lavorativa. Non ho certo bisogno di leggere un sito per sapere che in Italia ci sono furfanti e sfruttatori che imbrogliano vecchi pensionati, o giovani che cercano un posto di lavoro... e non certo perche' sono stranieri. Le forze dell'ordine ( Polizia e Carabinieri) hanno tante di quelle denunce -che non riescono a seguire-, che cercano di dissuadere le persone a presentarle perche' tanto non vengono seguite a prescindere che siano stranieri o italiani. E' una situazione quella dell'Italia molto triste e brutta, purtroppo e tu che vivi da cosi' tanto tempo qui la dovresti conoscere bene ma forse fa piu' comodo fare le vittime che fare una analisi logica della situazione come fanno altri stranieri. Ho parlato con una ragazza Russa di 33 anni, laureata in economia, che e' stata in qui per 1 anno e 1/2 per un master nella speranza di trovare un lavoro e sistamarsi in Italia. Si e' resa conto della situazione ed ha concluso che era meglio tornare a casa perche' qui non c'era lavoro adeguato alle sue conoscenze ed ai suoi studi. Decisione e analisi che io non posso che condividere anche se con rammarico.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Il campanilismo e' la difesa della propria origine, della propria identita' e della propria cultura.
Secondo te razzismo e campanilismo non hanno le stesse radici?
Le radici sono le stesse ma come ho gia' detto tutto dipende a che punto ci si ferma. Tu hai detto, rispondendo ad Augusta: che la Russia e' una grande nazione, che la gente e' ricca e che ci sono cose che l'italia non avra' mai. Questo elogiare e difendere la propria patria e' normale e si chiama nazionalismo. Il "campanilismo" e' la stessa identica cosa solo che si definisce cosi' perche' si difende una zona all'interno di una stessa nazione: una area piu' piccola. Campanilismo significa difendere il proprio campanile che era il simbolo della citta'. In questo non c'e' niente di male. Se, pero', tu dicessi che il popolo russo e' migliore di quello italiano, allora diventeresti veramente razzista.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
"Souleyes" пишет:
Scusa,Valeria, che l'Italia sia sotto l'influenza americana e' noto a tutti, ma se volessimo nessuno ci impedirebbe di fare delle leggi che vietano agli stranieri di avere gli stessi diritti degli italiani: impedire la cittadinanza, avere delle case popolari ed usare gli ospedali senza pagare nulla. Queste sarebbero leggi razziste. Il razzismo e' impedire che una persona diversa da te per nazionalita' possa sedersi vicino a te ed andare negli stessi locali e fare quello che tu poi fare. la segregazione e' razzismo.
Tali azioni (pur volendo) ormai non pu? pi? permettersi nessun paese al mondo.
Tu dici che gli italiani non potrebbero fare leggi che impediscano agli extracomunitari di avere case popolari e di avere assistenza negli ospedali senza pagare. Chi lo impedirebbe? Forse chi ha impedito alla Francia di fare una legge che vieta alle ragazze musulmane di portare il chador nelle scuole; chi ha vietato a nazioni musulmane di impedire l'esposizione di simboli cristiani quali la croce, o in Sudan di perseguitare la popolazione locale cristiana? Lo vieterebbe forse chi impedisce alla Russia di concedere la secessione alla Cecenia, o alla Cina di perseguitare e annientare i tibetani dopo l'invasione del Tibet negli anni '50? No, Valeria, sono gli italiani che non approverebbero simili leggi!
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, scusa,ma posso confermare certe cose che dice Valeria. Nella grande citta` come Mosca,Pietroburgo o Minsk non solo soppravivono,vivono sempre piu` ricco e gli ragazzi giovani possono realizzare suoi interessi e fare la carriera non scappando dalla Patria. Io perdo tutto in Italia.Qui mio salario nell teatro quasi avvicina a mila euro al mese.Secondo mia informazione,per EXTRACOMUNITARI pagano al massimo 1,5mila al mese(nel mia professione).Solo desiderio di abitare vicino al mio uomo amato mi costringe peggiorare i condizioni della vita! Perche la stessa somma qui e la` non sia cosa uquale.
Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
Scusa,Valeria, che l'Italia sia sotto l'influenza americana e' noto a tutti, ma se volessimo nessuno ci impedirebbe di fare delle leggi che vietano agli stranieri di avere gli stessi diritti degli italiani: impedire la cittadinanza, avere delle case popolari ed usare gli ospedali senza pagare nulla. Queste sarebbero leggi razziste. Il razzismo e' impedire che una persona diversa da te per nazionalita' possa sedersi vicino a te ed andare negli stessi locali e fare quello che tu poi fare. la segregazione e' razzismo.
Tali azioni (pur volendo) ormai non può più; permettersi nessun paese al mondo.
"Souleyes" пишет:
Il campanilismo e' la difesa della propria origine, della propria identita' e della propria cultura.
Secondo te razzismo e campanilismo non hanno le stesse radici?
"Souleyes" пишет:
Ora ti chiedo, farmi capire, cosa intendi per italiani razzisti, quali sono gli atteggiamenti di razzismo che vengono usati nei confronti degli stranieri? :roll:
E? molto difficile (a volte quasi impossibile) per uno straniero trovare una casa in affitto, trovare un lavoro di prestigio (anche a parita di istruzione con gli italiani), ottenere un mutuo o finanziamento (a partire da 10.000 euro), i carabinieri nella maggior parte dei casi non vuole accettare le denunce, stranieir spesso rimangono fregati dagli italiani che approfittano della loro scarsa conoscenza della legge italiana, ecc. Per maggiori informazioni consultare sito http://www.stranieriinitalia.it/ (esiste addirittura la sezione "S.O.S. Razzismo").
"Souleyes" пишет:
Permettimi di fare sempre il prvocatore: e' vero che in Russia ci sono delle persone ricchissime (forse le piu' ricche del mondo), ma sono poche.
Sempre più; (in proporzione) che in Italia.
"Souleyes" пишет:
Tanto e' vero che molta gente e' costretta ad andare all'estero per cercare fortuna e costruirsi una casa, come facemmo noi italiani fino agli anni '60. In una nazione ricca l'emigrazione e' minima. Forse di russi non ce ne sono molti ma di Bielorussi ed Ucrani ce ne sono tanti: perche'? :roll:
Forse ti devi aggiornare, ma tutt'ora c'è ne sono parecchi italiani che vanno all'estero in cerca di una vita migliore. Di russi e bielorussi ne vedo pochissimi in giro. Quelli che si presentano come "russi" sono in maggior parte ucraini o moldavi. Mi dispiace che conosci cosi poco lo stato attuale delle cose :boh:
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

Scausa,Valeria, che l'Italia sia sotto l'influenza americana e' noto a tutti, ma se volessimo nessuno ci impedirebbe di fare delle leggi che vietano agli stranieri di avere gli stessi diritti degli italiani: impedire la cittadinanza, avere delle case popolari ed usare gli ospedali senza pagare nulla. Queste sarebbero leggi razziste. Il razzismo e' impedire che una persona diversa da te per nazionalita' possa sedersi vicino a te ed andare negli stessi locali e fare quello che tu poi fare. la segregazione e' razzismo. Il campanilismo e' la difesa della propria origine, della propria identita' e della propria cultura. E dalle vostre risposte che leggo in questo forum mi sembra con piacere di capire che i russi non fanno eccezione in questo. Trovo che difendere la propria identita' non sia un male in se', dipende da come lo si fa e soprattuto senza impedire che gli altri vengano trattati in modo diverso. Ora ti chiedo, farmi capire, cosa intendi per italiani razzisti, quali sono gli atteggiamenti di razzismo che vengono usati nei confronti degli stranieri? :roll: Permettimi di fare sempre il prvocatore: e' vero che in Russia ci sono delle persone ricchissime (forse le piu' ricche del mondo), ma sono poche. Tanto e' vero che molta gente e' costretta ad andare all'estero per cercare fortuna e costruirsi una casa, come facemmo noi italiani fino agli anni '60. In una nazione ricca l'emigrazione e' minima. Forse di russi non ce ne sono molti ma di Bielorussi ed Ucrani ce ne sono tanti: perche'? :roll:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re:Italiani razzisti?

Augusta, infatti noi russi siamo MOLTO aperti verso altri a confronto con gli italiani. Siamo sempre pronti ad imparare le cose nuove per sfruttare al meglio le nuove esperienze. Spesso supero ignoranza che mi circonda in Italia spiegando alla gente che siamo un grande popolo, che abbiamo le cose che qui probabilmente non avranno mai, che nell'ex URSS ci sono più; persone ricche che in Italia (non prendendo in considerazione la classe media) e cosi via. Tante volte italiani sono costretti ad abbassare la cresta dopo questi discorsi perchè per loro questa è una rivelazione.
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Valeria, abito in Russia,che non ha la independenza proprio nel senso che intendi tu.Cioe` la gente sa perfettamente chi` sono padroni ...ma non credo,che influisce all`anima.Anzi,cercano di aiutare ai russi scappati dalle republiche dell`ex Urss.La cosa tipica russa di mostrare la sua ospitalita` sopratutto davanti ad uno straniero.Certo,in una citta` grande la gente e` piu` chiusa.Dimmi,Valeria,come tu riesci a superare nazionalismo che vedi in Italia?
Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re: Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
Razzismo significa sostere la superiorita' di una razza o popolo rispetto ad un altra.
Sinceramente non vedo la differenza tra l'atteggiamento dei "veri razzisti" e "campanilisti" (come li chiami tu). Prova ad immaginare un attimo che questi "campanilisti" hanno ottenuto il potere assoluto senza badare all'opinione mondiale (cosa che attualmente conta per tutti i paesi).
"Souleyes" пишет:
Se quanto scrvi tu e' il razzismo credo che tutti i popoli lo siano. Il razzismo vero e' qualche cosa di piu' grande che spinge a fare leggi a sfavore di qualche popolo perche' chi le emana pensa di essere superiore: questo e' il razzismo.
In Italia lo farebbero, ma come ho già; detto, dopo la seconda guera mondiale Italia non appartiene a se stessa, quindi non può decidere un atteggiamento in modo autonomo. Altrimenti chissà; come sarebbe al giorno d'oggi. Negli ultimi 60 anni l'Italia è molto cambiata, e a volte sembra che anche gli italiani non si rendono conto chi sono diventati. Mi dispiace che non siete più; italiani di una volta :(
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Тринадцатый знак Зодиака" пишет:
Как все "интересно" :( А на русском нельзя было это все написать?
hai ragione ma stanno gentilmente scrivendo in italiano perche' ci sono anche italiani che frequentano il sito. Insomma e' un favore che stanno facendo agli "ospiti" italiani. :!:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re: Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
Italiani (specialmente del nord)sono molto razzisti. Sono razzisti verso gli stranieri, verso i meridionali, verso gli abitantoi di un'altra citta', verso i propri vicini di casa. Tutto cio' e' la ignoranza. :roll:
Una facile risposta provocatoria alla tua domanda sarebbe farti, anzi farvi visto che anche Iana la condivide ed abitate vicine, la domanda: se e vero quanto sostieni come mai ti sei stabilita al nord e non al sud? :roll: :) In una risposta piu' complessa e logica direi che forse siete forviati dal termiene errato che ormai si fa del termine "razzismo". Razzismo significa sostere la superiorita' di una razza o popolo rispetto ad un altra. Cio' che invece ritengo sia molto insisto negli italiani (e non direi al nord piuttosto che al sud ma in tutta la nazione) e' il campanilismo esasperato. la difesa estrema della proprio regione, provincia e addiruttura citta' rispetto alle altre. E' un sentimento che risale "all'epoca dei comuni", quando l'italia era divisa in centinai di piccoli stati (Comuni) in lotta tra di loro e, come ho gia' scritto, la nostra unita' e' molto recente (1860). Inoltre trascrivo una precendente risposta: " ..credo che una certa diffidenza verso chi e' di una nazionalita' diversa sia un poco insita nell'uomo. Anche qui ho letto delle difese alla propria terra rispetto ad altre nazioni sempre dell'est, dove si soteneza che una era piu' povera dell'altra eccetera. Proviamo a guardare l'atteggiamento che abbiamo quando incontriamo uno sconosciuto: difficilmente ci apriremo a lui, a patto che non ci venga presentato da qualcuno. Penso sia qualche cosa di genetico legato alla sopravvivenza della specie, poi DOVREBBE subentrare la ragione e l'atteggiamento modificarsi. Certo che poi esiste una certa forma di "campanilismo" anche tra gente della stessa nazione: Nord-Sud o tra una provincia e l'altra, per esempio (ho notato che questo e' presente anche in altre nazioni). Poi ci sono zone e popolazioni piu' o meno predisposte all'accoglienza. Tu Iana, per esempio vivi a Torino, citta' che dalla mia esperienza e' abbastanza chiusa verso le persone che non sono torinesi (italiani compresi) almeno inizialmente. In sostanza finche' e' un atteggiamento iniziale non lo definirei "razzismo". Se quanto scrvi tu e' il razzismo credo che tutti i popoli lo siano. Il razzismo vero e' qualche cosa di piu' grande che spinge a fare leggi a sfavore di qualche popolo perche' chi le emana pensa di essere superiore: questo e' il razzismo.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Iana" пишет:
"Souleyes" пишет:
.... Iana .... ma leggendoli non si puo' dire di conoscere la mentaliata' italiana o inglese. Come ho detto terro' presente il suggerimento perche' la cultura di un popolo e' sicuramente rappresentata dalla sua letteratura.
cmq ti aiuter? a conoscere meglio la mentalit? un ? diversa da quella occidentale, ti ho dato anche un esempio di un mio amico che ha letto tutto quanto di Dostoevskij e rimasto stupito perche da quel punto iniziato a carire certe cose che gli sembravano diverse da quelle che conosceva prima. Non vedrai solamente i sentimenti, vedrai i valori, la mentalit?, la reazione nelle certe situazioni specifiche, vedrai carattere, la morale, il male e il bene e come lo vedono i russi e poi il famoso "animo russo"... Certi periodi (la guerra, la tirania dei governanti, il crollo dell'impero comunista, i colpi di stato, i difficolt? provenenti da diversi motivi, ecc) non possono cambiare complettamente il carattere, l'animo russo che si formato durante i secoli, superando le diverse curve storici.
Ok mi sembra che confermi quanto dicevo: conoscere la letteratura di un popolo significa conoscerne le basi della sua mentalita' e del suo animo anche se con il tempo la mentalita' viene modificata dagli eventi. :)
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Iana.

Re: Italiani razzisti?

"Valeria" пишет:
.. Sono razzisti verso gli stranieri, verso i meridionali, verso gli abitantoi di un'altra citta', verso i propri vicini di casa. Tutto cio' e' la ignoranza. :roll:
Si, è vero, anch'io ho notato questo fenomeno. Dirrei non solo l'ignoranza ma anche la chiusura mentale, la mancanza di conoscenza di qualcuno o qualcosa nuovo, la paura che provoca tutto nuovo e sconosciuto, poi se agiungere a questo l'approccio negativo che molte persone hanno normalmente.. allora esce fuori un bel mix di atteggiamenti... :von:
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Валерия Пиффари.
VIP-участникЗаслуженный участникПочетный участник

Re: Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
Siccome mi e' capitato alcune volte, parlando con stranieri extracomunitari, di sentirmi dire che nei consolati, nelle questure ed uffici vari, si sono sentiti trattare come cittadini di serie B e con disprezzo attraverso sguardi e comportamenti, vorrei chiedere: Secondo voi gli italiani sono razzisti?
Italiani (specialmente del nord)sono molto razzisti. Sono razzisti verso gli stranieri, verso i meridionali, verso gli abitantoi di un'altra citta', verso i propri vicini di casa. Tutto cio' e' la ignoranza. :roll:
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Mi imbarazza il fatto che non capisco bene la linqua.Grazie di avermi spiegato.Di solito scrivo solo al forum nella vita di ogni giorno non rendo conto come si scrive quello che ascolto.Certo,la parola anima conosco,"O"non si sente.
Изображение пользователя Тринадцатый з.

Re:Italiani razzisti?

Как все "интересно" :( А на русском нельзя было это все написать?
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

"Augusta" пишет:
Iana, scusa,hai scritto"l`animo"(mi vergogno,ma pensavo questa parola femminile? o no :oops:
non capisco cosa non va? hai mai sentito la parola "l'animo" in senso - grandezza d'animo, con tutto l'animo, ad animo riposato/rilassato.. esistono due parole "l'anima" - душа e "l'animo" - дух, душа. Non capisco cosa ti imbarazza??
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Iana, scusa,hai scritto"l`animo"(mi vergogno,ma pensavo questa parola femminile? o no :oops:
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, dove è finito Hobi?? :) non piacciono i nostri discorsi?
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
.... Iana .... ma leggendoli non si puo' dire di conoscere la mentaliata' italiana o inglese. Come ho detto terro' presente il suggerimento perche' la cultura di un popolo e' sicuramente rappresentata dalla sua letteratura.
cmq ti aiuterà; a conoscere meglio la mentalità; un ò diversa da quella occidentale, ti ho dato anche un esempio di un mio amico che ha letto tutto quanto di Dostoevskij e rimasto stupito perche da quel punto iniziato a carire certe cose che gli sembravano diverse da quelle che conosceva prima. Non vedrai solamente i sentimenti, vedrai i valori, la mentalità;, la reazione nelle certe situazioni specifiche, vedrai carattere, la morale, il male e il bene e come lo vedono i russi e poi il famoso "animo russo"... Certi periodi (la guerra, la tirania dei governanti, il crollo dell'impero comunista, i colpi di stato, i difficoltà; provenenti da diversi motivi, ecc) non possono cambiare complettamente il carattere, l'animo russo che si formato durante i secoli, superando le diverse curve storici.
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Augusta" пишет:
Posso dire anch`io? Razzismo e contro la razza non simile alla tua.Siamo di una razza. A Roma amano i negri,bancarelli con le cose piccole a buon mercato...il fatto,che non sono pericolosi per i romani.Siamo pericolosi dal punto di visto economico. Ogni Stato si difende dai estranei.magari la Russia lo` capira` un giorno!Pure qui non amano estranei chi vengono quadagniare a Mosca e rubano i posti di lavoro dei russi.Non meraviglio,che gli italiani a volte si comportano alla Mussolini.Comunque non e` la cosa italiana-razzismo.Semplicimente e` la paura.
E' vero quando si toccano interessi economici scatta un meccanismo che io non definirei proprio razzismo ma intolleranza. E' una legge naturale insita in noi, come ho gia' detto, e scatta quando ci sentiamo minacciati da qualche cosa o qualcuno. Credo che in questo senso siamo tutti "razzisti".
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

Augusta, si è vero. Tutto ciò potrebbe essere definito come autodiffesa da intrusi che hanno innondato il loro paese. Dirrei è una cosa molto naturale diffendre proprio territorio, traduzioni, mentalità; dalle influenze estranei ed da invasione dei "barbari". :)
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Iana" пишет:
:shock: non attuale?? non attuale formare la coscienza? non pi? attuale riconoscere le virt? vere? non attuale di insistera a credere che la bont? esiste ancora? O leggendo i classici non attuale conoscere il carattere russo, formato storicamente ma non oggi.. di niente non cresce niente e lo sanno tutti. Perci? per scoprire qualcosa "del carattere russo", "dell'anima russa", "mentalit? russa" ti consiglio iniziare a leggere i nostri scrittori e non sarai per niente deluso anz? magari ti aiuter? a rispondere alle tue domande. Ho dato quel consiglio al mio amico inglese (Ainur gli ha conoscito) e lui ha letto quasi tutto di Dostoevskij (Il delitto e castigo, Il giocatore, Umigliati e offesi, I demoni, Povera gente, Memorie dal sottosuolo, L'idiota, Diario i un scrittore, Le notti bianche, I fratelli Karamazov, ecc.) E' rimasto stupito, commoso.. e una cosa immaginabile che non aspettava da se stesso neanche. E mi ha detto solo adesso riesco ad avvicanarmi alla tua mentalit? e a trovare delle risposte alle domande difficili per un occidentale.. Abbiamo discusso delle ore su "Dilitto e castigo", il suo protagonista con la sua astratta morale di un individuo "superiore", cmq che si pentito poi dopo accorgendosi in disumanit? della medessima morale... poi "L'idiota" ? la storia di sconfita di un uomo "assoluttamente buono"... "I demomi" romanzo che parla di assenza di Dio e d i atto gratuito, parla anche di problematica di nichilismo (che non ? per niente una caratteristica tipica italiana)... e poi nominati da te "I fratelli Karamasov" dove contrappongono l'odio tra padre e propri figli e la purezza e la fede di una creatura inocente.. Cmq leggendolo ti far? un gran piacere di conoscere il motivo di "doppiezza" psicologica e di spaccatura tra "essere" e sembrare del "io".
Iana i sentimenti sono sempre attuali, ma allora puo' essere attuale Shakespeare, o Manzoni. ma leggendoli non si puo' dire di conoscere la mentaliata' italiana o inglese. Come ho detto terro' presente il suggerimento perche' la cultura di un popolo e' sicuramente rappresentata dalla sua letteratura.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Iana" пишет:
Nai perfettamente ragione. Si un sano nazionalismo botrebbe aiutare ad alcuni di amare la loro patria ed essere forti patrioti. Per questo ho indicato quel esempio dei francesi. Loro nazionalismo per il momento non si p? condannare perche non ? per niente esagerato, se parliamo di tutta la popolazione del paese ma non di alcuni elementi o gruppi.. Un tipico francese vedo di essere molto orgolioso di essere francese, ci? non si potrebbe dire per gli italiani..
Non sono molto d'accordo con te sui francesi (non tutti ovviamente e parlando in senso genereale). Il loro nazionalismo e' definito "Grandeur" perche' loro si sentono "Grandi" rispetto agli altri, come gli inglesi e gli americani. Insomma tutte le nazioni che hanno avuto o hanno in forma dirtta o indiretta il colonialismo. Sentirsi superiori agli latri e' una forma di razzzismo. Gli italiani non son mai stai nazionalisti perche' sono molto giovani come nazione (1860), e chi li governa non e' all'altezza di poter dare loro un senso di nazionalita' (pensano a propri interessi). Inoltre secoli di divisione non hanno contribuito.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Posso dire anch`io? Razzismo e contro la razza non simile alla tua.Siamo di una razza. A Roma amano i negri,bancarelli con le cose piccole a buon mercato...il fatto,che non sono pericolosi per i romani.Siamo pericolosi dal punto di visto economico. Ogni Stato si difende dai estranei.magari la Russia lo` capira` un giorno!Pure qui non amano estranei chi vengono quadagniare a Mosca e rubano i posti di lavoro dei russi.Non meraviglio,che gli italiani a volte si comportano alla Mussolini.Comunque non e` la cosa italiana-razzismo.Semplicimente e` la paura.
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
"Iana" пишет:
Souleyes, dirrei che un sano nazionalismo non guasterebbe a nessuno.. ;) rispetto moltissimo i francesi da questo punto di vista.
No, Iana, il nazionalismo e/o campanilismo non guasta, se come tutte i sentimenti non viene portato agli estremi. ....Non dimentichiamoci che per loro e' abbastanza normale essendo stata una delle maggiori nazioni colonialiste per parecchio tempo..
Nai perfettamente ragione. Si un sano nazionalismo botrebbe aiutare ad alcuni di amare la loro patria ed essere forti patrioti. Per questo ho indicato quel esempio dei francesi. Loro nazionalismo per il momento non si pò condannare perche non è per niente esagerato, se parliamo di tutta la popolazione del paese ma non di alcuni elementi o gruppi.. Un tipico francese vedo di essere molto orgolioso di essere francese, ciò non si potrebbe dire per gli italiani..
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
...ma pensavo che Dostoevskij con i suoi scritti (es: "I Fratelli Karamazov")rappresentasse una Russia di altri tempi non piu' attuale...
:shock: non attuale?? non attuale formare la coscienza? non più; attuale riconoscere le virtù; vere? non attuale di insistera a credere che la bontà; esiste ancora? O leggendo i classici non attuale conoscere il carattere russo, formato storicamente ma non oggi.. di niente non cresce niente e lo sanno tutti. Perciò per scoprire qualcosa "del carattere russo", "dell'anima russa", "mentalità; russa" ti consiglio iniziare a leggere i nostri scrittori e non sarai per niente deluso anzì magari ti aiuterà; a rispondere alle tue domande. Ho dato quel consiglio al mio amico inglese (Ainur gli ha conoscito) e lui ha letto quasi tutto di Dostoevskij (Il delitto e castigo, Il giocatore, Umigliati e offesi, I demoni, Povera gente, Memorie dal sottosuolo, L'idiota, Diario i un scrittore, Le notti bianche, I fratelli Karamazov, ecc.) E' rimasto stupito, commoso.. e una cosa immaginabile che non aspettava da se stesso neanche. E mi ha detto solo adesso riesco ad avvicanarmi alla tua mentalità; e a trovare delle risposte alle domande difficili per un occidentale.. Abbiamo discusso delle ore su "Dilitto e castigo", il suo protagonista con la sua astratta morale di un individuo "superiore", cmq che si pentito poi dopo accorgendosi in disumanità; della medessima morale... poi "L'idiota" è la storia di sconfita di un uomo "assoluttamente buono"... "I demomi" romanzo che parla di assenza di Dio e d i atto gratuito, parla anche di problematica di nichilismo (che non è per niente una caratteristica tipica italiana)... e poi nominati da te "I fratelli Karamasov" dove contrappongono l'odio tra padre e propri figli e la purezza e la fede di una creatura inocente.. Cmq leggendolo ti farà; un gran piacere di conoscere il motivo di "doppiezza" psicologica e di spaccatura tra "essere" e sembrare del "io".
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Iana" пишет:
Souleyes, dirrei che un sano nazionalismo non guasterebbe a nessuno.. ;) rispetto moltissimo i francesi da questo punto di vista.
No, Iana, il nazionalismo e/o campanilismo non guasta, se come tutte i sentimenti non viene portato agli estremi. Parlando dei francesi, ad esempio, ho l'impressione che il loro nazionalismo sia troppo esasperato e "La Grandeur" francese tenda a sconfinare nel razzismo, poiche' ritengo che razzista sia chi si ritiene superiore rispetto ad un altro: non credi? Non dimentichiamoci che per loro e' abbastanza normale essendo stata una delle maggiori nazioni colonialiste per parecchio tempo (il colonialismo italiano fu limitato nel tempo ad una pagliacciata del regime fascista).
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Iana" пишет:
Si, esiste forte sciovinismo russo, ci? ? il nazionalismo un p? esagerato in certi casi anche fanatico.. spesso viene scambiato con il vero patriottismo. Il razzismo russo per se setesso ? raro.. Non devi vivere in Russia per conoscere meglio mentalit?.. inizi legere ad es. Dostoevskij che ti aprir? di sicuro il carattere russo.. poi proprio Dostoevskij ? stato considerato dalla critica letteraria come un sciovinista russo, fanatico ortodosso, ecc. mi sa che questo ancora da vedere..
Ti ringrazio del suggerimento che terro' in debita considerazione, ma pensavo che Dostoevskij con i suoi scritti (es: "I Fratelli Karamazov")rappresentasse una Russia di altri tempi non piu' attuale. Sarebbe come pensare che un film del neo-realismo, come "ladri di biciclette" di De Sica, rapresenti l'Italia di oggi. Ma forse mi sbaglio. :boh:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, dirrei che un sano nazionalismo non guasterebbe a nessuno.. ;) rispetto moltissimo i francesi da questo punto di vista.
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
...Ora vi chiedo: ritenete che i RUSSI siano razzisti piu', meno o come gli ITALIANI? Vorrei avere delle risposte sincere poiche' io non ho avuto la fortuna di andare a vivere in Russia. :boh:
Si, esiste forte sciovinismo russo, ciò è il nazionalismo un pò esagerato in certi casi anche fanatico.. spesso viene scambiato con il vero patriottismo. Il razzismo russo per se setesso è raro.. Non devi vivere in Russia per conoscere meglio mentalità;.. inizi legere ad es. Dostoevskij che ti aprirà; di sicuro il carattere russo.. poi proprio Dostoevskij è stato considerato dalla critica letteraria come un sciovinista russo, fanatico ortodosso, ecc. mi sa che questo ancora da vedere..
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

svetlyak, grazie per la tua opinione. Spero ci siano altri commenti ed opinione per allargare la mia conoscenza. :!:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя svetlyak.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, ,mio opinione è che i russi sono razzisti a stesso modo come gli italiani
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

Nat e Iana, credo che una certa diffidenza verso chi e' di una nazionalita' diversa sia un poco insita nell'uomo. Anche qui ho letto delle difese alla propria terra rispetto ad altre nazioni sempre dell'est, dove si soteneza che una era piu' povera dell'altra eccetera. Proviamo a guardare l'atteggiamento che abbiamo quando incontriamo uno sconosciuto: difficilmente ci apriremo a lui, a patto che non ci venga presentato da qualcuno. Penso sia qualche cosa di genetico legato alla sopravvivenza della specie, poi DOVREBBE subentrare la ragione e l'atteggiamento modificarsi. Certo che poi esiste una certa forma di "campanilismo" anche tra gente della stessa nazione: Nord-Sud o tra una provincia e l'altra, per esempio (ho notato che questo e' presente anche in altre nazioni). Poi ci sono zone e popolazioni piu' o meno predisposte all'accoglienza. Tu Iana, per esempio vivi a Torino, citta' che dalla mia esperienza e' abbastanza chiusa verso le persone che non sono torinesi (italiani compresi) almeno inizialmente. In sostanza finche' e' un atteggiamento iniziale non lo definirei "razzismo". Ora vi chiedo: ritenete che i RUSSI siano razzisti piu', meno o come gli ITALIANI? Vorrei avere delle risposte sincere poiche' io non ho avuto la fortuna di andare a vivere in Russia. :boh:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

Nat, d'accordo con te. Anch'io quando mi sono trasferita in Italia ho notato subito questo attegiamento un pò dispregiativo verso qiunque estraneo, non proviniente da luogo. A Torino dove abito si sentono sempre delle voci non troppo favorevoli ai merridionali ad esempio. Quà; si dice: prima erano degli merridionali adesso sono arrivati tutti quelli stranieri.. Magari questa diffesa di propria entità; e del territorio dagli intrusi più; che naturale.. :boh:
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Nat.

Re:Italiani razzisti?

Secondo me, gli Italiani sono un po' razzisti, anche nei confronti di un' altra regione. "la giu" possono succedere solo brutte cose e "qui, da noi" anche se succede qualcosa di brutto, la colpa è sempre di "stranieri". E non importa da dove vengono questi cosiddetti "stranieri", possono venire da Albania, da Romania, da Russia o da Napoli, Palermo etc.
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"Iana" пишет:
La Federazione Russa sempre creava delle alleanze e aveva accordi internazionali.. qu? non si scopre l'acqua calda, ma FR non cercher? mai ad entrare nel "convento" di un'altro.. solo questo volevo dire. Piuttosto poi con il tempo creer? il proprio "convento" :)
Credo che in passato sia entrata anche lei nel "convento" di altri... ;) Son provocatorio! :twisted: ;)
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

La Federazione Russa sempre creava delle alleanze e aveva accordi internazionali.. quà; non si scopre l'acqua calda, ma FR non cercherà; mai ad entrare nel "convento" di un'altro.. solo questo volevo dire. Piuttosto poi con il tempo creerà; il proprio "convento" :)
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

Silvano, grazie della precisazione anche storica del termine "extracomunitario". Condivido il tuo intervento, come quello di Iana, che non trovo dissimile dal mio precedente. :!:
"Iana" пишет:
Cosa riguarda la Federazione Russa sono sicura che non andr? a cercare degli unioni in giro con nessuno. Magari con il tempo creer? un'altra unione e se fonder? qualcosa nuovo spero che non sar? pi? "l'impero del male" :)
Non so se la Federazione Russa rimarra' completamente sola, personalemente non lo credo. Le alleanze o accordi sono una neccessita' vitale per ogni nazione. Comunque mi auguro anch'io che se fondera' qualche cosa di nuovo possa essere piu' positivo delle passate ed attuali unioni. Ma credo bisognerebbe chiarire il concetto di "unione" per esprimere dei pareri.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Iana.

Re:Italiani razzisti?

Anch'io essendo una extracomunitaria perche non ho la cittadinanza italiana (anche se potrei averla non la mai richiesta) non pensavo mai del signifacato negatvo di questa parola. Se uno non appartiene da una certa comunità; politica, religiosa, territoriale, ecc. non deve sentirsi per niente discriminato.. mica un americano, svizzero, ecc. si sente svantaggiato non appartenendo da comunità; europea.. :) Storicamente i deboli per ranforzzarsi devono unirsi.. i forti preferiscono independenza. Perciò il discorso di aderire a qualche comunità; resta sempre un discorso che ha due face. Cosa riguarda la Federazione Russa sono sicura che non andrà; a cercare degli unioni in giro con nessuno. Magari con il tempo creerà; un'altra unione e se fonderà; qualcosa nuovo spero che non sarà; più; "l'impero del male" :)
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Антон Гросс.
VIP-участник

Re:Italiani razzisti?

Silvano, :kruto:

Иммиграция в Италию, от создателей портала "Италия по-русски"

Изображение пользователя Silvano.
Почетный участник

Re:Italiani razzisti?

Цитата:
inanzi tutto "extracomunitario" e' una brutta parola. Sembra educata, sembra persino politicamente corretta, un po’ come l’eufemismo "non vedenti" per i ciechi. Nella pratica, pero, e' discriminante perche significa che non appartiene alla vostra comunita, "non e' dei nostri". Se e' vero che il progresso di una societa civile sta, o dovrebbe stare, anche nella riforma del linguaggio quotidiano, prima o poi bisognera ripulirlo dalle incrostazioni e dai pregiudizi. Per esempio perche sospettare che tutti gli stranieri siano delinquenti?(si pensa spesso cosi) Questo non ha senso. E' come quando uno si mette a imprecare contro tutte le donne al volante perche viene tamponato da una automobilista".
La parola extracomunitari non significa "che non appartiene alla vostra comunita, "non e' dei nostri", ma nel medioevo e in poi significava "uno della communita religiosa diversa da quella cristiana", infatti ci sono altre parole di questa discendenza: scomunicare, accogliere nella communita ecc....Oggi non ha significato UGUALE alla parola straniero, cioè in Italia un extracomunitario è uno non è cittadino, in altre parole straniero
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"ana" пишет:
Souleyes, le "persone provenienti da paesi non della Comunita' Europea" le puoi definire con una sola parola "stranieri" e' molto piu carina e non discriminante... poi non vedo perche ti sei offeso la parola "extracomunitario" non l'hai inventata tu...
Se definisco una persona "straniera" non posso identificarla come "una persona di uno stato non della UE". Un francese e' una straniero ma fa parte della UE e quindi ha dei trattamenti diversi rispetto ad un "extracomunitario" nell'ambito dell UE. Era questo il problema linguistico che ti chiedevo di risolvere e al quale tu con la tua cultura e grande conoscenza della lingua italiana avresti dovuto rispondere.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя ana.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, le "persone provenienti da paesi non della Comunita' Europea" le puoi definire con una sola parola "stranieri" e' molto piu carina e non discriminante... poi non vedo perche ti sei offeso la parola "extracomunitario" non l'hai inventata tu...
"Prima di giudicare una persona prova camminare un km con i suoi moccasins"
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

Ainur, dalla mia scarsa esperienza ho imparato che piu' le persone si professano tolleranti e meno lo sono. Questo in una parola si chiama "ipocrisia". Meglio chi si dichiara apertamante e con il suo pensiero a prescindere dalla sua provenienza. Almeno c'e' un confronto serio e rispettabile, dato che tutte le opinioni lo so purche' non violente e/o insultanti.
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Антон Гросс.
VIP-участник

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, Guada dipende dalla regione a regione, sono stato a Toscano, c’e molto più; razzismo la che a nord. (Piemonte rules!)

Иммиграция в Италию, от создателей портала "Италия по-русски"

Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"ana" пишет:
Souleyes, inanzi tutto "extracomunitario" e' una brutta parola. Sembra educata, sembra persino politicamente corretta, un po’ come l’eufemismo "non vedenti" per i ciechi. Nella pratica, pero, e' discriminante perche significa che non appartiene alla vostra comunita, "non e' dei nostri". Se e' vero che il progresso di una societa civile sta, o dovrebbe stare, anche nella riforma del linguaggio quotidiano, prima o poi bisognera ripulirlo dalle incrostazioni e dai pregiudizi. Per esempio perche sospettare che tutti gli stranieri siano delinquenti?(si pensa spesso cosi) Questo non ha senso. E' come quando uno si mette a imprecare contro tutte le donne al volante perche viene tamponato da una automobilista".
Non vorrei perdere molto tempo in repliche ad affermazioni che ritengo si commentino da sole, ma solo poche battute. Le parole non sono brutte, dipende da come vengono usate e dal loro tono o, come nel tuo caso possono, essere strumentalizzate. Dato che sei "extracomunitaria" ed hai una grande conoscenza della lingua italiana ti suggerire di proporre tu un termine "corretto" per definire "persone provenienti da paesi non della Comunita' Europea" ed inserirla nel dizionario italiano. Ovviamente con una sola parola senza panegirici ;)
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя ana.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, inanzi tutto "extracomunitario" e' una brutta parola. Sembra educata, sembra persino politicamente corretta, un po’ come l’eufemismo "non vedenti" per i ciechi. Nella pratica, pero, e' discriminante perche significa che non appartiene alla vostra comunita, "non e' dei nostri". Se e' vero che il progresso di una societa civile sta, o dovrebbe stare, anche nella riforma del linguaggio quotidiano, prima o poi bisognera ripulirlo dalle incrostazioni e dai pregiudizi. Per esempio perche sospettare che tutti gli stranieri siano delinquenti?(si pensa spesso cosi) Questo non ha senso. E' come quando uno si mette a imprecare contro tutte le donne al volante perche viene tamponato da una automobilista". unloso, " i mass media parlano di extra comunitari, ma come ne parlano?, ci evidenziano sempre la parte negativa di queste persone, quando queste persone commetono un fatto di cronaca perdono la loro identità di singolo e diventano un popolo"... ... i mass media sono considerati una fonte autorevole - spesso l’unica - da molte persone che non hanno accesso alle biblioteche o a Internet. Se l’immagine dell’immigrato viene delineata in maniera negativa, si formano e crescono i pregiudizi nei confronti dello straniero. Purtroppo, la maggioranza delle notizie sugli immigrati rientra nel settore della cronaca nera. Ti chiedi come mai? E' una scelta editoriale. Un conto e' scrivere che un uomo ha compiuto una rapina altro e dargli subito una conotazione etnica: un albanese un marocchino un romeno uno svizzero... Si e' mai visto un titolo che suoni "Un trentino svaligia la cassa rurale"?. Uno straniero viene difficilmente presentato in ruolo attivo, a meno che non si tratti di azioni negative e devianti. Invece che come fenomeni naturali e normali, l’immigrazione e la convivenza interetnica sono percepite e rappresentate dai media come una minaccia permanente, un conflitto tra italiani e stranieri. Le notizie vertono sui problemi che gli immigrati causano (sono troppi, pesano sul sistema socioeconomico) e non su quelli che loro esperiscono (le pesanti condizioni di lavoro e di vita, la salute, l’educazione dei figli, eventuali atteggiamenti discriminatori da parte degli autoctoni).
"Prima di giudicare una persona prova camminare un km con i suoi moccasins"
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

Vorrei chiarire che il tema principale era sul razzismo avvertito dagli stranieri e il mio invito era rivolto a parlare delle proprie esperienze in tal senso. Comunque Iana, siamo qui per guardare alla radice il problema e a parlare solo di episodi veri o presunti di razzismo degli italiani. Questi servono per arrivare al problema. Se arrivassimo subito alla radice significherbbe che il problema non esiste perche' la conoscenza della causa e' gia' una mezza risoluzione dello stesso. Non mi sembra che ai mezzi di informazione faccia comodo palrare solo dei delinquenti stranieri perche' si parla anche e spesso di episodi opposti (eventuale razzismo nei confronti degli stranieri) e anche di episodi di integrazione. Su questo mi pare non si possa fare un grave torto ai media. Non e' assolutamente vero che la stampa parli solo degli extracomunitari, ma parla anche di casi di deliquienza locale e con lo stesso risalto, a me pare. Perdonami ma la sparata di UNLOSO mi e' parsa un poco furba per cercare di mettersi in luce. Con questo non signiifca che io abbai ragione, posso anche sbagliarmi come e' giusto che sia, parlo di impressioni; ma se guardiamo con attenzione non e' come dice lui. Credo che ad ogniuno di noi restano impressi nella mente episodi che piu' ci fanno comodo ricordare piuttosto che il contraio. Inoltre se parliamo di come si comportano gli italiani non significa andare alla radice del problema? A me pare di si'. E' sempre un discutere degli effetti per arrivare alla causa. Se invece voglia partire da preconcetti allora non si puo' comprendere il problema. Tu dici che gli italiani hanno delle convinzioni e pregiudizi: forse. Ma da quanto ho letto (anche in questo sito) mi e' parso che anche gli stranieri ne abbiano nei confronti degli altri stranieri (Non mi soto riferendo al tuo scontro con UNLOSO, ma ad altre risposte). E poi, faccio l'esempio di comunita' come quella cinese, araba, o indiana, sono molto chiuse e molto poco propense alla integrazione (matrimoni e cultura) con altri, quinidi mi chiedo se anche quesro non sia razzismo. Non mi pare che gli italiani siano cosi' chiusi (hai detto tu di avere amici italiani) e di matrimoni misti se ne vedono parecchi. PS: La farse sul tuo trattare male gli scippatori mi pare evidente che sia una battuta (ho messo anche l'emoticon), ma preferisco ricordarlo! ;)
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Iana.

Re: SIAMO SICURI DI NON ESSERE RAZZISTI?

"Souleyes" пишет:
Comunque io mi riferivo piu' a episodi di razzismo, verso gli stranieri che a episodi di criminalita' (mi fa piacere tu abbia ampliato l'argomento con un tema cosi' importante.)
non ho allargato il discorso per prima. come potresti notare già; all'inizio Unsolo ha scritto:
"unloso" пишет:
I mess media parlano di extra comunitari, ma come ne parlano?, ci evidenziano sempre la parte negativa di queste persone, quando queste persone commetono un fatto di cronaca perdono la loro identità; di singolo e diventano un popolo...Un reato commesso da un extra comunitario, per i mass media, non è più; un reato commesso da una persona, ma da un popolo... Cosa ne pensate?
Souleyes, perciò volevo solamente sottolineare che per i massmedia magari fa molto comodo "dimenticare" i crimini dei vs. connazionali.. dal mio piccolo esempio personale si vede più; che bene che in realtà; i crimini possono essere compuite da stessi italiani. Ma in stesso tempo tutta l'attenzione si concentra esclusivamente su stranieri.. E proprio questo è la radice di questo problema di cosidetto "razzismo" e poi abbastanza logico che un straniero viene guardato o trattato male sia in uff.pubblici che da l'altra parte se la popolazione locale già; ha delle proprie convinzioni... Souleyes, sempre meglio guardare alla radice di un fenomeno e poi discuttere sul suo sviluppo.. 8)
"Souleyes" пишет:
PS: Vedi che hai un pessimo carattere: tratti male anche i tuoi rapinatori!
:shock: :shock: :shock: :shock:
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя Souleyes.

Re: Italiani razzisti?

"Iana" пишет:
... I miei amici italiani mi prendono in giro dicendo che non prendevo delle botte da agressori se lasciavo la borsetta subito non facendo la resistenza... dicono che sempre colpa mia e che non so trattare bene rapinatori :lol: :lol: :lol:
Mi spiace per le tue brutte avventure. Capita a molti, soprattutto a donne sole. Per fortuna tu hai un "cavaliere" come Arthur (il nome lo dice che e' un prode cavaliere). Purtroppo la criminalita' e la micro-cirminalita' (furti, scippi, eccetera), sono uno dei mali che affligge l'Italia, anche a causa di una giustizia che e' ormai insistente. :( Comunque io mi riferivo piu' a episodi di razzismo, verso gli stranieri che a episodi di criminalita' (mi fa piacere tu abbia ampliato l'argomento con un tema cosi' importante.) :) PS: Vedi che hai un pessimo carattere: tratti male anche i tuoi rapinatori! :loool:
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

"svetlyak" пишет:
unloso,,sono d'accordo con te,in certi momenti vorrei chiedere :ma nel priggioni italiani ci sono gli italiani?perche quando guardo telegiornale ecc. mi viene il pensiero che tutti delitti commettono cattivi stranieri e mafia napolitana o siciliana e basta. Souleyes, ,si ,anche a Russia una persona che ha un piccolo potere,si sembra "il RE" in certi situazioni.tutti questi burocratici uguali dappertutto.
svetlyak purtroppo non e' che la stampa parla solo di quelli. Putroppo (statistche alla mano) le carceri sono piene per la maggior parte da mafiosi e straneri. I primi ci sono sempre stati uno dei mali dell'Italia (non so se mai si riuscira' a eliminare questo problema). Il secondo problema, credo si sia creato con il permettere un ingresso incontrollato. Mi spiego meglio. Se un persona viene qui senza lavoro sicuro, e non ha una morale forte, e' piu' facile che si faccia convincere a commettere reati pur di non tornare al suo paese povero come era partito. :( Immagino che i burocrati siano uguali in tutto il mondo. Il problema e' che fanno i prepotenti con un connazionale questo si sente trattato male ma sa il motivo e conosce i suoi diritti e cerca di farli vale (quando puo'). Uno straniero questo, purtroppo, non lo sa e si sente ancora piu' trattato male. :( :(
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя svetlyak.

Re:Italiani razzisti?

Iana,,ti posso dire che anch'io pronta a difendermi a tutti costi,sono fatta così(quando ero adolescente sempre difendevo anche mie amiche nel momenti dificile),ma ,per fortuna ,sono mai stata aggredita ne qua in italia ne a russia ,pero ho sentito le storie uguale a tua da persone conoscenti(e russi e italiani).mio compagno è persona molto brava e mai fa passare liscio l'agressore,lui troppo orgolioso e forte,ma a me dice:se succede qualcosa simile a te,ti prego ,lascia tutto!lui molto preoccupato per me,perche mi conosce.a te dicono che tu non sai trattare bene rapinatori,ma a me dicono ,che io proprio non so attrare le loro attenzione :lol: .
Изображение пользователя Iana.

Re: Italiani razzisti?

"Souleyes" пишет:
Gradirei che frequentatori del forum esprimessero liberamente ed apertamente le loro impressioni, opinioni, ed esperienze al riguardo.
mi ricordo la mia esperienza personale quando sono stata agredita due volte sotto casa mia al centro di Torino al ora di cena, non di notte.. ho fatto due dennunce alla polizia. Prima volta è successo un pò di anni fa quando mi hanno chiesto di soldi e non ho dato - arrabbiati mi hanno spaccato i fanari della macchina che lasciato sotto casa. Poi la seconda volta qualche mese fa quando due volevano strappare di mano la mia borsetta nel momento quando stavo per uscire di macchina sempre sotto casa... la mia borsetta ho cercato di trattenere ed urtare rapinatore ma... in quell'attimo un'altro suo compagno mi ha tirato delle botte sul fianco con sbarra di ferro.. cmq poi sono scappati via senza la borsetta perche c'erà; il mio cane in macchina che si diretto verso agressori... Poi non vorrei ricordare la quantità; delle cose e cosette sciuppate in giro dalla mia borsetta, tasca ecc. durante i viaggi per tutta Italia... Qua come si nota ho parlato esclusivamente della mia esperienza personale, ma se inizio raccontare di tutti i miei conoscenti, amici, vicini di casa - non finiamo mai.. In mio caso specifico tutte le volte sia agressori che "sciuppatori" delle borsette non erano extra-communitari, ma erano italianissimi. Allora perche tutta questa cattiva fama rigurdante solamente gli stranieri?? :? :lol: :lol: :lol: P.S. I miei amici italiani mi prendono in giro dicendo che non prendevo delle botte da agressori se lasciavo la borsetta subito non facendo la resistenza... dicono che sempre colpa mia e che non so trattare bene rapinatori :lol: :lol: :lol:
(c) Видел бы всё это Папа Римский!..
Изображение пользователя svetlyak.

Re:Italiani razzisti?

unloso,,sono d'accordo con te,in certi momenti vorrei chiedere :ma nel priggioni italiani ci sono gli italiani?perche quando guardo telegiornale ecc. mi viene il pensiero che tutti delitti commettono cattivi stranieri e mafia napolitana o siciliana e basta. Souleyes, ,si ,anche a Russia una persona che ha un piccolo potere,si sembra "il RE" in certi situazioni.tutti questi burocratici uguali dappertutto.
Изображение пользователя Souleyes.

Re:Italiani razzisti?

svetlyak, mi fa piacere il tuo intervento che conferma la mia idea (ho aperto questo topic propiro perche' vorrei chiarire ed esprimere il mio parere e spero possa aiutare a capire meglie la situazione anche agli stranieri che sono in Italia). Il problema non credo stia tanto negli italiani come popolo (tu dici che con vicini, amici, parenti, non hai notato nessun problema), ma nella "burocrazia italiana". Con questa parola non intendo solo le leggi che possono esse giuste o sbagliate, ma le persone degli uffici statali. Spesso queste persone, si sentono superiori perche' hanno una funzione pubblica ed una divisa, e trattano male le persone. Vorrei dire agli stranierei che si entono trattati come cittadini di serie B che non e' solo un loro problema in quanto stranieri ma lo e' anche per noi italiani. Quando si ha a che fare con questi posti pubblici: questura, consolati, finanza, eccetera, si e' trattati male e con arroganza, come se tutti fossero dei delinquenti. ANCHE A ME E' SUCCCESSO IN ALCUNE SITUAZIONI. Percio' non crediate che questi comportamenti siano dovuti alla vostra nazionalita' straniera, sono dovuti ad un rapporto sbagliato delle persone che hanno un lavoro pubblico. Putroppo lo stato italiano tratta tutti come dei "sudditi" e non come dei cittadini. La scortesia, la sufficienza, l'arroganza sono abbastanza tipiche di questi funzionari pubblici. Pareri ed opinioni diverse dalla mia, anche da parte degli italiani che frequentano il forum, sono bene accette
[i:f9a88cbf61]"The eyes are the mirror of soul"[/i:f9a88cbf61] [b:f9a88cbf61]SOULEYES[/b:f9a88cbf61]
Изображение пользователя svetlyak.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, ,non penso che posso giudicare tutta nazione solo perche ho incontrato un razzista-italiano.ma mai mi sentito così umigliata come alla questura di Rimini.forse lì mi sono sentita ,prima volta nella mia vita, così strano, quasi colpevole,come ho fatto qualcosa brutto-brutto-brutto.mio compagno rimasto arrabiattissimo che voleva quasi picchiare quella persona per la mancanza di rispetto.le cose simile ho sentito anche dal'altre persone.ma se parlare di persone che ho conosciuto ,per esempio,vicini di casa,amici di mio uomo,parenti ecc,io mai sentito niente negativo verso di me.
Изображение пользователя unloso.

SIAMO SICURI DI NON ESSERE RAZZISTI?

Come accettiamo in Italia i nostri ospiti? I mess media parlano di extra comunitari, ma come ne parlano?, ci evidenziano sempre la parte negativa di queste persone, quando queste persone commetono un fatto di cronaca perdono la loro identità; di singolo e diventano un popolo. Un reato commesso da un extra comunitario, per i mass media, non è più; un reato commesso da una persona, ma da un popolo. Cosa ne pensate?
vediamo se questa volta riesco a scrivere qualcosa
Изображение пользователя Augusta.

Re:Italiani razzisti?

Souleyes, pure io credo che in certe cose siamo migliori nell mondo. Non e` neanche nazionalismo, e` il fatto. Scusa se interrompo la discussione tra Valeria e te. La situazione economica non influisce alla potenza dell popolo in genere. Non mi permetto discutere su argomento sconosciuto, posso solo dare un esempio sulla mia professione. Si, come artista del teatro musicale sono sicuramente tra i migliori in teatro dove lavoro e riquarda la situazione con la musica classica in Italia - una delle persone chi pretendono di essere migliore pure li`. Livello della mia istruzione come cantante e pianista e' cosi`. Conosco i tenori chi cercavano lavoro all`estero in coro, e dopo audizione sono diventati solisti in Germania. :!:

Настройки просмотра комментариев

Выберите нужный метод показа комментариев и нажмите "Сохранить установки".
Наверх страницы

www.liveitaly.eu

  • Италия
  • Иммиграция
  • Бизнес в Италии
  • Регистрация фирм
  • Вид на жительство
  • Воссоединение семьи
  • Итальянское гражданство

Отели в Италии